MotoriVerstappen chiude ad Abu Dhabi auspicando un 2021 frizzante...

Verstappen chiude ad Abu Dhabi auspicando un 2021 frizzante per i più giovani

-

Rome
cielo sereno
28.3 ° C
31.3 °
24.2 °
74 %
1.5kmh
0 %
Dom
32 °
Lun
36 °
Mar
36 °
Mer
36 °
Gio
37 °

Chiude letteralmente in “bruttezza” questa stagione 2020 con una gara emiratina fra le più noiose nella memoria recente di questo sport. Anche se nel complesso il 2020 è stato più corto, però più imprevedibile e frizzante del 2019, oggi non è successo praticamente nulla di significativo, eccetto la delusione di vedere ritirato molto presto per ragioni meccaniche il vincitore inedito dell’ultima domenica, tal Sergio Perez, il quale pur dopo aver dimostrato di saper vincere, doveva ancora lottare per guadagnarsi la certezza di un ingaggio per il 2021.

Lo svolgimento del gran premio di Abu Dhabi è stato quindi fin troppo lineare. Solo una breve safety car come accennato per via dell’intralcio dell’auto di Perez. Una partenza mega tranquilla, nessun contatto e nessun disagio; solo un paio di ruote inchiodate verso il ventesimo posto ma senza impatti.

Loading…

Verstappen mai insidiato, lì davanti tutto il tempo: dopo una pole tiratissima (tre piloti in un decimo ieri), le due Mercedes non sono mai state veramente in lizza per la vittoria.

Hamilton irriconoscibile: si è pensato sin dall’inizio del week-end che, rientrato eccezionalmente e forse un po’ troppo anticipatamente dalla “malattia”, non avesse né condizione né voglia né testa di lottare veramente. E che avrebbe fatto bene a lasciar andare Bottas almeno in gara, per risollevare un po’ la sua immagine dopo una prestazione nel Sakhir fra le peggiori di tutta la carriera. Visto il calendario (dodici giorni a Natale), un piccolo regalo insomma al fedele scudiero. In effetti si può dire che in una certa misura l’ha “protetto” da dietro, anche se al quarto posto c’era uno dei piloti meno incisivi e più conservativi della stagione. Albon era veloce, attaccato al podio, forse in una delle sue migliori gare ma, a fronte di avere un Hamilton in modalità “chioccia” davanti, impossibilitato anche oggi a farsi vedere fra i “grandi”. Niente podio e niente annuncio del suo rinnovo: dopo la quasi incredibile riconferma di Bottas, l’ambito sedile Red Bull a fianco di Verstappen resta l’ultimo “competitivo” ancora vuoto, con Hulkemberg e Perez fra i candidati più probabili per prenderlo.

A proposito dell’olandese: registra la decima vittoria in carriera, la numero sessantaquattro per il team. E quello che più conta è che si tratta della seconda quest’anno, rappresentando l’unico pilota ad aver saputo “toglierla” alle Mercedes. Un bel colpo di coda del team che lancia la sfida a Mercedes nel 2021 con un’ultima prestazione molto competitiva: uno stimolo per lavorare di più nell’inverno, senza sedersi troppo sugli allori. E una bella statistica per Verstappen, ancora il più vincente di tutti i tempi in rapporto alla sua età: contando gli anni e i giorni precisi (23 e 74 giorni), risulta ancora davanti a Vettel, a quota 7, Hamilton 5 e Alonso 1.

Ultime Notizie

Per Sainz la prima vittoria in carriera a Silverstone, in una domenica pericolosa e movimentata come poche

La sicurezza e i rischi corsiSilverstone ha visto un brutto incidente al via della gara di Formula 1, che...

casi a Londra. Sintomi e come riconoscere la malattia

Tubercolosi, grande paura di un grande ritorno. L’allarme parte da Londra ma Brexit non isola...

Assange non deve essere estradato, a Londra si gioca la democrazia

Assange non è solo, è in gioco la democrazia, avverte Vincenzo Vita in questo articolo...

Farmaco che affama le cellule tumorali forse svolta nella cura del tumore al cervello

Un farmaco che affama le cellule tumorali potrebbe essere, dopo venti anni, la prima svolta...

Polio nel Regno Unito, si temono contagi dalle acque reflue: ignorato il primo focolaio

Nel Regno Unito c’è la preoccupazione che la polio si stia diffondendo in tutto il...

“Il ciclismo di oggi è più stressante ma Pogacar può vincere 6 Tour”

Miguel Indurain, Ambassador Enervit, correrà la sfacchinata delle Dolomiti del 3 luglio insieme ad più in avanti 8milla appassionati di ciclismo, che misureranno le loro forze e le loro ambizioni sui tornanti delle montagne rosa

Devi leggere

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te