BikeUn’asta globale per portare biciclette (e lavoro) nei Paesi...

Un’asta globale per portare biciclette (e lavoro) nei Paesi in via di sviluppo

-

Rome
cielo sereno
22.7 ° C
23.9 °
21.6 °
95 %
1.5kmh
0 %
Dom
33 °
Lun
35 °
Mar
34 °
Mer
36 °
Gio
31 °

Che doti deve avere un buon battitore d’asta di biciclette? Deve essere in grado di distinguere un pignone da una corona, un tubo obliquo da un sottosella, un marchio «made in Italy» da uno d’oltreoceano; convincere che un manubrio a piega non è necessariamente migliore di uno a rondinella e che un telaio battuto all’asta non sia semplicemente il solitario scheletro di una bicicletta, ma l’inizio di una ricerca di componenti che può portare a montare la bici perfetta.

Il 13 dicembre sarà l’attore comico Giovanni Storti, volontario per un giorno, a battere l’asta benefica organizzata dai Supporter italiani – tra cui Davide Maggi di La Stazione delle biciclette a Milano, la sottoscritta autrice del blog Ladra di biciclette, Roberto Peia di Upcycle Bike Café di Milano, Giovanni Morozzo di Ciclica e Valeria Rossini – di World Bicycle Relief, l’organizzazione no-profit che, tra il 2005 e il 2019, ha distribuito 506.257 biciclette e formato 2.323 ciclomeccanici in Africa, Sud America e Asia.

Loading…

L’orario e la piattaforma dell’asta saranno comunicati sulla pagina di donazioni in italiano creata ad hoc.

La storia di World Bicycle Relief è iniziata con lo tsunami che ha colpito, nel dicembre 2004, seminando devastazione, India, Sri Lanka, Thailandia, Maldive e Somalia. Solo la bicicletta, il mezzo più veloce per gli spostamenti entro i sette chilometri, tre volte più rapido della camminata e con una capacità di carico cinque volte maggiore, poteva ricongiungere i superstiti delle famiglie disperse, riportare a scuola i bambini, ricollegare pozzi e mercati ai villaggi più remoti, favorire la ricostruzione.

Un anno dopo, per opera dell’imprenditore F.K. Day che nel 1987 aveva fondato a Chicago, la Sram, oggi tra i leader nel settore delle componenti meccaniche per biciclette, nasceva l’associazione non a scopo di lucro World Bicycle Relief che nel 2008, non contenta di dispensare biciclette, progetta la Buffalo, una bicicletta con il telaio di acciaio e senza cambi, pensata per le piste di terra e sabbia della savana e per trasportare carichi fino a 100 chili.

Ultime Notizie

metà degli italiani teme di restare senza acqua

Emergenza idrica. Quasi la metà degli italiani (46%) teme di restare senza acqua. È quanto...

Formula 1, Gp Inghilterra, domenica 3 luglio, ore 16, dove in tv

Formula 1, Gp d’Inghilterra, domenica thrilling a Silvertone (ore 16).  Ferrari contro tutti. O la va...

Del Vecchio, il testamento: l’impero diviso per otto parti uguali. C’è anche Rocco Basilico

E’ ripartito in parti uguali tra la moglie e i figli, l’assetto societario della Delfin, la cassaforte della famiglia Del Vecchio. Lo rende popolare la stessa Delfin, a seguito dell’apertura delle disposizioni nel testamento di Leonardo Del Vecchio, distrutto lo passato 27 giugno. Sia la moglie, Nicoletta Zampillo Del Vecchio, che i figli, compreso Rocco […]

Vicenza, muore per mountaper bike: non si accorge del filo spperato, vola nel dirupo per 4 metri

Un 63enne di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, è morto in seguito ad una violenta caduta con la sua mountain bike. L’incidente è avvenuto lungo una strada silvestre della Valmaron, nella zona dell’Altopiano di Asiago. Muore in mountain bike: sbalzato per diversi metri dietro schianto su filato spinato L’uomo era in passeggiata insieme […]

Covid, il bollettino di al giorno d’oggi 2 luglio: 84.700 nuovi casi, 63 morti, in aumento ricoveri e terapie intensive

Sono 84.700 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati di al giorno d'oggi 2 luglio del bollettino del governo della salve. Ieri erano stati 86.334. Le vittime sono invece 63, in calo rispetto alle 72 di ieri. Bollettino al giorno d'oggi, tasso di positività al 26% Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici […]

Tour de France ribaltati nella seconda tappa in Danimarca: alloro aJacobsen, Van Aert è la nuova maglia gialla

Ribaltone al Tour de France. L’olandese Fabio Jacobsen, 26 anni, freccia del team Quick Step, ha vinto la seunitamenteda pausa danese del Tour de France unitamente una volata potente, coraggiosa, unitamentevulsa, tattica. A 300 metri dal traguardo era in settima positura. Improvvisamente si è spalancato un corridoio l’ha infilato rifilando una mostruoso gomitata a Sagan. […]

Devi leggere

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te