GeneraleSicilia e Sardegna, zona gialla vicina, la prima già...

Sicilia e Sardegna, zona gialla vicina, la prima già lunedì prossimo, terapie intensive sotto stress

-

Rome
cielo sereno
23.7 ° C
25 °
22.4 °
91 %
1.5kmh
0 %
Dom
33 °
Lun
36 °
Mar
34 °
Mer
36 °
Gio
30 °

Sicilia e Sardegna, zona gialla vicina, la prima già lunedì prossimo. Sicilia sull’orlo della zona gialla la prossima settimana, seguita – forse tra 15 giorni – dalla Sardegna. Le due grandi isole potrebbero abbandonare l’area bianca, gravate dall’aumento delle percentuali sui ricoveri ospedalieri.

Sicilia e Sardegna, zona gialla vicina

Parametro che determina il passaggio di fascia. Ma la regione potrebbe finire lo stesso in giallo da lunedì 23 agosto, dopo i risultati del monitoraggio di venerdì prossimo. La Sardegna la settimana successiva.

Anche in altre regioni come la Calabria e la Toscana i numeri salgono leggermente. Ad aumentare i rischi in tutto il Paese è anche il moltiplicarsi di feste abusive e rave party in diverse zone turistiche.

L’ultimo è quello che si è svolto nel Viterbese, al confine tra Lazio e Toscana, in occasione di ferragosto, durante il quale un 25enne ha perso la vita ed è stato trovato annegato in un lago.

E i controlli dei Nas scattati in villaggi turistici, campeggi, agriturismo hanno portato a 17 chiusure e 301 violazioni contestate. Nella maggior parte dei casi per la mancata attuazione delle misure anti-Covid.

Sicilia, soglia posti letto terapia intensiva al 9%

A temere più di tutti è la Sicilia, dove le soglie di occupazione di posti letto in terapia intensiva sono al 9% e i reparti ordinari al 15% (incidenza contagi a140) a fronte di un limite massimo fissato per decreto, per restare zona bianca, al 10% per la rianimazione e al 15% per l’area medica, nel caso in cui l’incidenza settimanale superi 50 casi ogni 100mila abitanti.

E adesso potrebbero non bastare, o risultare tardivi, gli stessi provvedimenti adottati dalla Regione, che registra il +34% di positivi al Covid in sette giorni e non brilla per numero di vaccinati (53% di immunizzati rispetto al totale della sua popolazione).

Dopo l’ordinanza del governatore Nello Musumeci – che oltre al ritorno alle mascherine all’aperto nei luoghi affollati ha introdotto l’obbligo del Green pass per l’accesso ai pubblici uffici – i vari Comuni la stessa Palermo si stanno adeguando al provvedimento.

Sardegna e le altre Regioni

La Sardegna, invece, potrebbe aggiungersi alla stessa fascia di rischio nella settimana successiva. Qui i ricoveri ordinari sono all’8% ma le intensive già al 10% (incidenza quasi a 148).

Strano il caso della Calabria: l’occupazione dei posti letto è rispettivamente al 13% e al 4%. In rialzo la Toscana a 6% (+1%) nei reparti ordinari mentre in Emilia-Romagna si attesta al 5% in entrambi i casi.

Party abusivi e rave

Proprio a Rimini, Riccione e Misano sono stati chiusi tre locali diventati discoteche abusive, nonostante le sale da ballo siano ancora chiuse per decreto.

A Misano gli agenti hanno trovato 2.000 persone richiamate dalla presenza di un noto dj: il luogo era così affollato da rendere complicato ogni spostamento. Nel Bolognese un bar è stato trasformato in una festa danzante con cento persone a festeggiare il Ferragosto.

E’ stato anche interrotto un rave nel Salento con 300 ragazzi, uno in Liguria con 40 persone a Monte Moro e chiusa una sala scommesse a Trieste dove si entrava senza Green pass.

E in Versilia ancora una volta uno stabilimento ha violato l’ordinanza comunale che vieta la musica dopo l’1, per evitare assembramenti di giovani, ed è stata sanzionata. Insomma il divieto di falò e fuochi pirotecnici non ha frenato la festa di Ferragosto.

Da marzo 2020 a oggi controllate 50 mln di persone

A tracciare un bilancio dei controlli dell’ultimo anno è proprio il Viminale: dall’11 marzo 2020 al 31 luglio 2021 nell’ambito dei controlli per contenere la diffusione del Covid sono state controllate 49.590.468 persone e ne sono state sanzionate 720.918 per violazioni alle normative anti-contagio.

I denunciati per violazione della quarantena sono stati 5833, altri 5864 per false attestazioni. Gli esercizi commerciali controllati sono stati oltre 11 milioni e i titolari sanzionati 26.374. Chiuse 7480 attività commerciali.

Ultime Notizie

metà degli italiani teme di restare senza acqua

Emergenza idrica. Quasi la metà degli italiani (46%) teme di restare senza acqua. È quanto...

Formula 1, Gp Inghilterra, domenica 3 luglio, ore 16, dove in tv

Formula 1, Gp d’Inghilterra, domenica thrilling a Silvertone (ore 16).  Ferrari contro tutti. O la va...

Del Vecchio, il testamento: l’impero diviso per otto parti uguali. C’è anche Rocco Basilico

E’ ripartito in parti uguali tra la moglie e i figli, l’assetto societario della Delfin, la cassaforte della famiglia Del Vecchio. Lo rende popolare la stessa Delfin, a seguito dell’apertura delle disposizioni nel testamento di Leonardo Del Vecchio, distrutto lo passato 27 giugno. Sia la moglie, Nicoletta Zampillo Del Vecchio, che i figli, compreso Rocco […]

Vicenza, muore per mountaper bike: non si accorge del filo spperato, vola nel dirupo per 4 metri

Un 63enne di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, è morto in seguito ad una violenta caduta con la sua mountain bike. L’incidente è avvenuto lungo una strada silvestre della Valmaron, nella zona dell’Altopiano di Asiago. Muore in mountain bike: sbalzato per diversi metri dietro schianto su filato spinato L’uomo era in passeggiata insieme […]

Covid, il bollettino di al giorno d’oggi 2 luglio: 84.700 nuovi casi, 63 morti, in aumento ricoveri e terapie intensive

Sono 84.700 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati di al giorno d'oggi 2 luglio del bollettino del governo della salve. Ieri erano stati 86.334. Le vittime sono invece 63, in calo rispetto alle 72 di ieri. Bollettino al giorno d'oggi, tasso di positività al 26% Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici […]

Tour de France ribaltati nella seconda tappa in Danimarca: alloro aJacobsen, Van Aert è la nuova maglia gialla

Ribaltone al Tour de France. L’olandese Fabio Jacobsen, 26 anni, freccia del team Quick Step, ha vinto la seunitamenteda pausa danese del Tour de France unitamente una volata potente, coraggiosa, unitamentevulsa, tattica. A 300 metri dal traguardo era in settima positura. Improvvisamente si è spalancato un corridoio l’ha infilato rifilando una mostruoso gomitata a Sagan. […]

Devi leggere

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te