BikeShimano tiene sotto scacco il mercato globale delle biciclette

Shimano tiene sotto scacco il mercato globale delle biciclette

-

Rome
cielo sereno
28.3 ° C
31.3 °
24.2 °
74 %
1.5kmh
0 %
Dom
32 °
Lun
36 °
Mar
36 °
Mer
36 °
Gio
37 °

I costruttori automobilistici sono stati messi in ginocchio dalle carenze di materie prime e di chip che rallentano la produzione. Anche per le biciclette il nodo è legato alle difficoltà delle commodities. Ma, di fronte all’esplosione della richiesta per la mobilità a due ruote a livello globale, la vera fragilità emersa per il settore è quella della filiera, in particolare per gli accessori.

Già l’anno scorso, all’indomani del lockdown, la produzione in tutto il mondo aveva dovuto fare i conti con la lentezza degli approvvigionamenti dei componenti, soprattutto quelli in arrivo dal Far East, bloccati dalle difficoltà logistiche e poi appesantiti dall’aumento delle materie prime.

Loading…

Le difficoltà del leader di mercato Shimano

Il vero punto debole delle due ruote, che mette in difficoltà i rivenditori di fronte a un mercato ancora in forte espansione, è emerso negli ultimi mesi e, secondo il Financial Times, ha un nome: Shimano. La casa giapponese che, oltre a produrre articoli per la pesca e attrezzature per il canottaggio, è ben noto nel mondo per cambi e freni ha in mano il 65% del mercato dei cicli di qualità.

Nel primo trimestre dell’anno quei cambi e quei freni sono andati a ruba: i ricavi della divisione di componenti per biciclette del gruppo nipponico sono lievitati del 76% a 103,8 miliardi di yen (791 milioni di euro) con un utile operativo balzato di quasi il 170% a 27,7 milioni (211 milioni di euro).

«Nei mercati internazionali, compresa l’Europa e il Nordamerica, le vendite al dettaglio di biciclette si sono confermate robuste e prosegue l’incapacità dell’offerta di mantenere il ritmo della domanda – aveva dovuto ammettere Shimano nel suo report finanziario trimestrale -. Di conseguenza proseguono in tutti i Paesi le carenze di magazzino».

Ultime Notizie

Per Sainz la prima vittoria in carriera a Silverstone, in una domenica pericolosa e movimentata come poche

La sicurezza e i rischi corsiSilverstone ha visto un brutto incidente al via della gara di Formula 1, che...

casi a Londra. Sintomi e come riconoscere la malattia

Tubercolosi, grande paura di un grande ritorno. L’allarme parte da Londra ma Brexit non isola...

Assange non deve essere estradato, a Londra si gioca la democrazia

Assange non è solo, è in gioco la democrazia, avverte Vincenzo Vita in questo articolo...

Farmaco che affama le cellule tumorali forse svolta nella cura del tumore al cervello

Un farmaco che affama le cellule tumorali potrebbe essere, dopo venti anni, la prima svolta...

Polio nel Regno Unito, si temono contagi dalle acque reflue: ignorato il primo focolaio

Nel Regno Unito c’è la preoccupazione che la polio si stia diffondendo in tutto il...

“Il ciclismo di oggi è più stressante ma Pogacar può vincere 6 Tour”

Miguel Indurain, Ambassador Enervit, correrà la sfacchinata delle Dolomiti del 3 luglio insieme ad più in avanti 8milla appassionati di ciclismo, che misureranno le loro forze e le loro ambizioni sui tornanti delle montagne rosa

Devi leggere

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te