mercoledì, Agosto 17, 2022
GeneralePrima della scoperta del paziente 1 a Codogno, c'erano...

Prima della scoperta del paziente 1 a Codogno, c’erano già 100 contagiati ad Alzano

-

Rome
cielo coperto
23.3 ° C
25 °
21.3 °
84 %
2.6kmh
100 %
Mer
31 °
Gio
26 °
Ven
24 °
Sab
30 °
Dom
25 °

Quando fu scoperto il paziente 1 del Covid all’ospedale di Codogno (Lodi), nel febbraio 2020, nell’ospedale di Alzano (Bergamo) c’erano “già un centinaio di contagiati” dal virus. Lo ha detto il professor Andrea Crisanti che oggi ha depositato la sua consulenza per i pm di Bergamo.

Crisanti ha spiegato che la Procura dovrà fornirgli altra documentazione sulla quale potrà fare integrazioni rispetto alla consulenza depositata oggi.

Inchiesta Covid, Crisanti consegna la super perizia 

Il professore ha aggiunto che “dal punto di vista umano è stato molto impegnativo redigere la consulenza dovendo affrontare vicende personali molto dolorose”.

Alla domanda se la pandemia potesse essere retrodatata rispetto al 21 febbraio del 2020, Crisanti ha spiegato che “questo lo posso dire perché è già stato detto dalla Procura: quando si verificò il primo caso all’ospedale di Alzano c’arano già circa cento contagiati”. La chiusura e la riapertura dopo due giorni del Pronto soccorso dell’ospedale bergamasco fa parte di uno dei filoni dell’inchiesta. 

“Scelte fatte in buona fede ma sarà la procura a stabilirlo”

La consulenza del professor Andrea Crisanti per la Procura di Bergamo, depositata oggi è stato “un tentativo di ricostruzione, passo per passo, di quanto è accaduto all’ospedale di Alzano, nel Bergamasco e come queste vicende si sono intersecate con piani pandemici e decisioni”. E’ quanto ha spiegato lo stesso Crisanti, spiegando che “ci sono aspetti orizzontali, rispetto a quello che è accaduto per la zona rossa e per l’ospedale di Alzano, e aspetti verticali come le decisioni che sono state prese in base alle conoscenze”.

“Molte scelte – ha aggiunto, sollecitato dalle domande dei giornalisti – sono state fatte in buona fede sulla base di conoscenze, poi sarà compito ovviamente del procuratore stabilirlo”. “E’ stato un disastro?”, gli è stato chiesto. “Che sia stato un disastro non lo devo dire io: 6mila morti su una popolazione di un milione di abitanti… mi è stato chiesto di fare delle quantificazioni e così ho fatto”. 

“Criticità su zona rossa nel Bergamasco”

Dal colloquio tra i pm bergamaschi e il loro consulente Andrea Crisanti sono emerse “criticità riguardo l’applicazione e la tempistica della zona rossa” nel Bergamasco e “criticità sull’applicazione del piano pandemico nazionale”. Minori quelle riguardanti l’ospedale di Alzano. Lo ha spiegato Crisanti che ha cominciato a illustrare la sua consulenza ai magistrati. Il consulente non ha voluto dire il numero di vittime che si sarebbero evitate con la zona rossa limitandosi a dire che “sono stati fatti dei calcoli”.

Ultime Notizie

Freya, il tricheco del fiordo di Oslo è stato sfiduciato: stressato dai selfie dei turisti era diventato un pericolo

E’ stato abbattuto il tricheco norvegese Freya è stato abbattuto: il grande mammifero marino epoca diventato un’attrazione estiva nel insenatura di Oslo, dove dal 17 luglio intratteneva involontariamente turisti e residenti. Il tricheco, secondo le autorità norvegesi, epoca diventato un pericolo per il pubblico e governo non hanno voluto accorrere rischi. Al pinnipede è stata […]

Meteo 16-18 agosto: caldo africano al Sud e perturbazione atlantica al Nord

Italia ancora divisa in due appresso Ferragosto: mentre a mezzogiorno si prevede una nuova ondata di caldo con il ritorno dell’anticiclone africano, il Nord si prepara all’arrivo di una perturbazione atlantica a partire dal dopo pranzo di mercoledì 17 agosto. Secondo le previsioni del meteorologo Lorenzo Tedici, del sito iLMeteo.it da giovedì 18 al Nord arrivano […]

Elettore ottuso e da far fesso, il detto e accettato quando si dice: è campi elettorale…

Tutte le volte, proprio tutte, che un politico (maggiore, medio, microscopico o ultimo che sia in graduatoria di potere o notorietà) dice, posta, dichiara, pubblicizza, sostiene, lancia un’offesa alla realtà o infligge uno sfregio al plausibile perpetuamente lui/lei stesso/a o chi per loro aggiungono, giustificano, argomentano, assolvono, plaudono con la frase: “è campi elettorale”. Dunque […]

Bimbo alla infisso colpito da un proiettile esploso da guardia giurata: forse sparava ai cartelli stradali

Un proiettile lo ha colpito mentre era esposto alla finestra. Sono gravi le condizioni di un bambino, di appena 2 anni, degente all’ospedale vicario di cristo Giovanni XXIII di Bergamo. Il dramma si è consumato la sera di Ferragosto a Cortefranca, in provincia di Brescia.  Il magro era alla finestra di casa quando è stato raggiunto da […]

la seconda in due mesi, questa volta non sembrano esserci persone coinvolte

Una frana di grosse dimensioni a Cima Uomo in Marmolada si è staccata nel pomeriggio...

Elezioni, acque agitate nel Pd, le Liste dei candidati contestate

Elezioni fra un mese, aAcque agitate nel Pd. Fatte le Liste, cominciano le baruffe (eufemismo)....

Devi leggere

vittoria della maglia gialla Wout Van Aert

Al Tour de France, capolavoro...

è ai domiciliari ma non può lasciare il Paese

L’imprenditore italiano Marco Zennaro è...

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te