giovedì, Giugno 30, 2022
MotoriNiente Gran Premi anche a maggio: la Formula 1...

Niente Gran Premi anche a maggio: la Formula 1 si consola con i videogiochi

-

Rome
temporale
30.9 ° C
32.4 °
29.5 °
58 %
3.1kmh
100 %
Gio
31 °
Ven
34 °
Sab
34 °
Dom
34 °
Lun
33 °

È stata una settimana di notizie in continuo peggioramento per gli appassionati di Formula 1. Prima lo stop della gara australiana a poche ore dall’accensione dei motori: un comunicato nella notte di giovedì scorso ha bloccato ogni operazione, per rispetto alla McLaren, che aveva dato forfait causa dipendente positivo al Covid-19, ma ovviamente anche per tutelare l’intera community e, non di meno, i tifosi.

Immediatamente dopo, hanno iniziato a “saltare” il Bahrain e il Vietnam. Ad aprile, inoltre, era già stato da tempo annunciato l’annullamento di Shanghai, quindi con il calendario si guardava a maggio. Ma giovedì 19 marzo un comunicato ha dapprima annunciato come rinviati il gran premio olandese, spagnolo e monegasco. A brevissima distanza, poi, un comunicato dell’Automobile Club de Monaco ha messo la parola fino all’edizione 2020 del GP di Monaco, cosa che non accadeva dal 1954, non senza un legame diretto con il coronavirus: poche ore prima infatti era stato reso noto che è risultato positivo nientemeno che il Principe Alberto.

Loading…

Non resta che lo smart racing
In uno scenario così incerto sulla ripresa dei gran premi reali, il circus della Formula 1 non ha tardato ad annunciare la sua reazione, almeno per salvare “l’engagement”, cioè l’affezione almeno dei giovani combinata a un interesse che, in assenza di gare, non può che scemare in caduta verticale. Così l’idea, visto che nel 2019 si era raggiunto già un picco importante di popolarità con la F1Esport Series, un vero test di campionato virtuale pienamente meritocratico, dove il “simracer” vincitore è risultato essere italiano, nonché un pilota proveniente dalla Ferrari Driver Academy. Una vittoria conquistata da un “ferrarista” alla prima partecipazione, nonostante il team italiano non avesse creduto nel progetto nel corso delle due stagioni precedenti.

I pezzi da novanta nel Virtual Grand Prix Series
Causa coronavirus è arrivato quindi il momento di portare i piloti ufficiali nel mondo virtuale in una gara a loro dedicata, con lo scopo dichiarato di intrattenere i fan della Formula 1 con un evento che, seppure virtuale, avrà luogo proprio con alcuni titolari delle squadre reali. Il tutto fino almeno a fine maggio o comunque fino alla ripresa delle competizioni. Ognuno quindi da casa propria con un gioco per Pc, Xbox e Ps4, che si chiama semplicemente F1 2019 ed è sviluppato da Codemasters, disponibile a chiunque con prezzo che varia a seconda della piattaforma, della nazione e dell’edizione: Standard, Anniversary, Legends. Quest’ultima include la possibilità di correre sui 21 tracciati del 2019 anche vestendo i panni di Ayrton Senna o Alain Prost.

La prima gara è prevista domenica 22 marzo in luogo del Gran premio che si sarebbe dovuto correre a Sakhir in Bahrain. Lo spettacolo inizierà alle 21 ora italiana e verrà trasmesso sui canali Facebook, Twitch e YouTube ufficiali della Formula 1. Al momento i broadcaster non sono ancora stati pienamente coinvolti in questo progetto che, nella prima settimana, potrebbe limitarsi quindi ai soli social del promoter.

Ultime Notizie

Amadeus positivo al Covid, a casa ascolta brani in vista della selezione per il Festival di Sanremo

C’è anche Amadeus tra i tanti italiani risultati positivi al Covid in questi giorni. Il...

i suoi effetti forse non sono ancora finiti

L’eruzione del vulcano sottomarino Tonga nell’Oceano Pacifico, avvenuta il 15 gennaio 2022, si conferma tra...

Tour de France al via, riflettori su Ganna. Ma l’uomo da battere è sempre Pogacar

Ascolta la versione audio dell'articoloTocchiamo ferro e incrociamo le dita. Sia per il Covid che pende come una spada...

Il rapper R. Kelly condannato a 30 anni per abusi su donne e adescamento di minori

Il cantante R. Kelly è stato condannato da una giuria di New York a 30...

Bruce Springsteen a Ferrara nel 2023, hotel 3 Stelle a 1500 euro quella tarda serata (ma prima e dopo a 220 euro)

Bruce Springsteen a Ferrara nel 2023, hotel 3 Stelle a 1500 euro. C’è chi si porta precedente di quasi un anno unitamente la speculazione. Occasione imperdibile: il unitamentecerto di Bruce Springsteen a Ferrara predisposto il 18 maggio 2023. Bruce Springsteen a Ferrara nel 2023, hotel 3 Stelle a 1500 euro Il tour del Boss accende […]

Covid, nel incarico privato mascherine FFP2, controllo temperatura e smart working: la bozza di aggiornamento

Covid, per fuori della crescita dei contagi, nel lavoro espropriato dovrebbe restare l’uso della mascherine. Lo indica una bozza di aggiornamento delle misure di contrasto al virus sul lavoro dei privati che il comando condividerà con le parti sociali. Covid, nel lavoro espropriato mascherine FFP2, controllo temperatura e smart working Nel testo è previsto l’uso […]

Devi leggere

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te