GeneraleNazionale di calcio, Mancini aspetta domenica 29 gli azzurri...

Nazionale di calcio, Mancini aspetta domenica 29 gli azzurri a Coverciano. Poi tre partite per Qatar 2022

-

Rome
poche nuvole
27.5 ° C
29.6 °
26.1 °
81 %
1.5kmh
20 %
Lun
34 °
Mar
34 °
Mer
36 °
Gio
36 °
Ven
35 °

La Nazionale di calcio di Mancini, neo campione d’Europa, ritorna. Ci aspettano tre impegni di qualificazione a Qatar 2022: Bulgaria, Svizzera, Lituania. Tre partite. Due in casa (a Firenze il 2 settembre con i bulgari, a Reggio Emilia l’8 settembre con la Lituania ) una in trasfera a Basilea, contro gli elvetici. Tre gare in 6 giorni. Niente male.

È il caso di ricordare che gli azzurri sono in testa con nove punti (tre partite, tre vittorie) davanti alla Svizzera. Le altre squadre sono distaccate di 8 punti. Le gare successive si faranno in novembre: a Roma il 12 con la Svizzera, il 15 a Belfast con l’Irlanda del Nord.

Domenica sera i convocati si troveranno a Coverciano e lunedi 30 agosto inizieranno gli allenamenti. Va inoltre ricordato che ottobre è il mese dedicato alla “final four“ di Nations  League da padroni di casa.

E che il sorteggio ci ha riservato due semifinali di altissimo livello: Italia-Spagna a Milano il 6 ottobre e Francia-Belgio il 7 a Torino. Finale domenica 10 a San Siro. Speriamo con gli azzurri.

Ci sono molta curiosità ed interesse attorno alla Nazionale. Il dopo Wembley non sarà facile. Il necessario, misurato , quanto inevitabile  ricambio metterà a dura prova Mancini e la stessa  crescente tifoseria. Il Mancio ci ha abituati bene.

Allena la Nazionale dal maggio del 2018. Partenza difficile tra le note macerie. Poi una galoppata straordinaria, francamente inattesa. Bilancio: 28 vittorie, 9 pareggi e appena 2 sconfitte, tutte all’inizio. Con quel finale a Londra, nella tana dei leoni di Sua Maestà,  che è entrata nelle cineteche col passo  del bersagliere.

Ci sarà un effetto nazionale sulla Champions?

Ora ci si chiede: ci sarà l’effetto europeo sulla Champions? Certo, sulla carta si profila una sfida impossibile contro super squadre notevolmente più attrezzate delle nostre quattro (Inter, Milan, Juventus, Atalanta). Citiamo PSG, Bayern, le inglesi Chelsea e City.

Ma la Nazionale insegna: nessuno le dava credito e poi è finita con un trionfo. Con il gioco si può ridurre il gap. Addio al vecchio gioco all’italiana, ora si gioca senza paura, puntando sulla qualità. Dice bene José Mourinho: “Difendere non basta. Adesso c’è più attenzione alla qualità del gioco. Il modo di pensare è diverso”. Per fortuna.

 

Ultime Notizie

in fiamme il parco del Pineto

Oggi, lunedì 4 luglio, un nuovo incendio ha colpito Roma, nella zona ovest, nell’area della...

Omicidio Willy Monteiro, fratelli Bianchi condannati all’ergastolo. Applausi in aula

Sono stati condannati all’ergastolo i fratelli Marco e Gabriele Bianchi accusati dell’omicidio di Willy Monteiro...

quanta acqua consumano gli italiani? 245 litri al giorno, 30 solo per lavarsi i denti

Ogni italiano consuma 245 litri di acqua al giorno: fino a 30 litri solo per...

Jayland Walker, 25enne afro-americano ucciso a colpi di pistola dalla polizia di Akron VIDEO

Un 25enne afro-americano, Jayland Walker, è stato ucciso a colpi di pistola, si parla di...

Il Tour de France saluta la Danimarca con la vittoria dell’olandese Gronewegen, Van Aert sempre per maglia gialla

Tour de France, Dylan  Gronewegen, 29 anni, potente velocista del equipe BikeExchange, ha vmedianteto mediante volata la terza e ultima tappa danese battendo di un soffio la maglia gialla Van Aert (per la terza volta mmedianteore !) e Philipsen. Quarto Sagan chiuso da Van Aert che gli ha impedito lo sprmediantet con una sportellata più […]

­­­­­Donne d’impresa: Susanna Rinaldi – counselor e fondatrice del centro olistico Siena

­­­­­Donne d’impresa: Susanna Rinaldi – counselor e fondatrice del nucleo olistico Siena, imprenditrice figlia di imprenditori. Susanna Rinaldi ha incominciato il adatto percorso professionale proprio nell’azienda di famiglia, la Rinaldi Spa, parte del gruppo di fabbrica e immobiliare Rinaldi, nata negli anni ’50 grazie al padre che aveva intuito il boom che sarebbe accaduto nel settore […]

Devi leggere

Tennis: niente Open per Djokovic, l’Australia lo respinge. Lui fa ricorso

L’esenzione medica concessa a Djokovic (non dice se è vaccinato) ha suscitato reazioni di indignazione in Australia. Il tennista agganciato per un «grana con i visti» e poi respinto

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te