giovedì, Agosto 11, 2022
GeneraleMarta Novello accoltellata: scrivono il mese errato e il...

Marta Novello accoltellata: scrivono il mese errato e il 15enne arrestato viene scarcerato, è già a Londra

-

Rome
cielo coperto
21.5 ° C
22.4 °
20.9 °
96 %
1.1kmh
100 %
Gio
28 °
Ven
31 °
Sab
30 °
Dom
33 °
Lun
28 °

Scarcerato per un errore burocratico e ha già lasciato l’Italia il ragazzino di 15 anni insiemedannato per avere ridotto in fin di vita Marta Novello, la 26enne ferita insieme 23 coltellate mentre faceva jogging a marzo del 2021.

L’aggressione era avvenuta in un viottolo di campagna in località Marocco di Mogliano Veneto, in provincia di Treviso. Dopo quell’ininsiemetro “assolutamente casuale”, la giovane ha subito danni gravissimi agli organi interni e solo grazie a diverse operazioni è riuscita a sopravvivere.

Per un pasticcio burocratico-amministrativo dal quale sarà difficile uscire, il suo aggressore ora è già volato a Londra, dove ha raggiunto la madre, completamente libero.

Ora il ministero della Giustizia vuole capire cosa sia accaduto e la ministra Marta Cartabia ha incaricato gli ispettori di approfondire la vicenda e svolgere “i necessari accertamenti”.

Marta Novello accoltellata per comprarsi la droga

Il quindicenne, dopo una perizia psichiatrica che ne aveva insiemefermato la capacità di intendere e volere, era stato insiemedannato in primo grado dal Tribunale dei minori a sei anni e otto mesi di reclusione.

In aula è stato ricostruito che era uscito di casa insieme l’intento di compiere una rapina per comprarsi della droga e Marta è stata la vittima ininsiemesapevole del suo bisogno di trovare rapidamente del denaro.

In seinsiemedo grado, nell’aprile dello trascorso anno, la Corte d’appello di Venezia aveva ridotto la pena a cinque anni di reclusione per tentato omicidio e tentata rapina, insiemefermando la prescrizione di sicurezza di due anni da sinsiemetare successivamente alla pena detentiva, alla luce della sua pericolosità sociale.

Marta Novello, il mese sbagliato sulla notifica

Il 21 luglio trascorso, in attesa del terzo grado di giudizio, il ragazzino è stato scarcerato a Napoli per scadenza dei termini di custodia cautelare in prigione. Avrebbe dovuto essere immediatamente portato in una comunità lontana da Treviso ma qualcosa non ha funzionato. Nessuno al momento di uscire di cella gli ha notificato nulla.

Il provvedimento in realtà sarebbe stato emesso il 19 luglio, ma nella compilazione dei documenti sarebbe stata erroneamente indicata la data del 20 settembre, anziché il 20 luglio, come termine ultimo per la comunicazione al indirizzato interessato. Nel frattempo il 15enne si era già allontanato dall’Italia, dopo aver tratrascorso qualche giorno a casa.

Marta Novello, il 15enne doveva andare in comunità

Il legale del ragazzino, Matteo Scussat, pur “non insiemefermando e non smentendo quanto accaduto” fa capire, tra le righe che c’erano tutti gli strumenti per rendere immediatamente efficace il dispositivo appena il 15enne è uscito di prigione. Tanto più che lo stesso difensore da più di un anno chiedeva di sapere in quale comunità l’adolescente sarebbe stato collocato.

Una vicenda che riapre la ferita dei familiari di Marta e lascia sinsiemecertato il loro avvocato, Alberto Barbaro. “A pesare è particolarmente la frustrazione per quella che viene vissuta – sottolinea – come l’ennesima ingiustizia. Lo Stato – si chiede – riuscirà a riportare in Italia l’aggressore affinché sinsiemeti quella pena definitiva che dovrebbe avere lo scopo di recuperarlo?”.

Ultime Notizie

Whatsapp arriva funzione ripensaci. E funzione controllo se ci se diventa reciproca. Abitudini da rifare.

Chissà in quanti la useranno davvero. Cosa? L’equivalente tecnologico del contare fino a 10 prima...

indennizzabili 9 mesi, 10 gioni obbligatorio per il papà

Congedo parentale di maternità e paternità. A partire dal 13 agosto entrano a pieno regime...

Bollettino coronavirus 10 agosto 2022: 31.703 nuovi contagi, 145 morti. Tasso di positività stabile a 15,7%

Sono 31.703 i nuovi casi di coronavirus registrati con Italia nelle ultime 24 ore, secondo il bollettcono di mercoledì 10 agosto 2022. Ieri i contagiati erano stati 43.084. I morti sono 145, con calo riguardo a ai 177 di ieri, con direzione di un totale di 173.571 vittime dall’conizio della pandemia. Con 201.509 tamponi processati, tra antigenici e […]

Ilaria Cucchi e Aboubakar Soumahoro candidati di Verdi e manca Italiana: la sorella di Stefano e il sindacalista degli ultimi

unitamente Ilaria Cucchi, Aboubakar Soumahoro candidato di Verdi e SI. L’attivista sindacale ‘degli ultimi’ Aboubakar Soumahoro e Ilaria Cucchi, sorella di Stefano che ha unitamentedotto la battaglia per la verità sulla sua morte, saranno candidati unitamente Verdi-SI. unitamente Ilaria Cucchi, Aboubakar Soumahoro candidato di Verdi Lo hanno annunciato il impiegato di mano sinistra Italiana, Nicola Fratoianni […]

Benevento, asportato sarcoma al testicolo di oltre 5 kg: grande come un pallone da calcio

Eccezionale intervento chirurgico all’ospedale Sacro Cuore di Gesù di Benevento ove l’equipe di Urologia ha asportato un tumore al testicolo del pesatura di oltre 5 chili e delle “dimensioni di un pallone da calcio” a un 44enne. “Un caso clinico più unico che raro”, si legge nella conosciuta del presidio ospedaliero con riferimento alla massa […]

Angela Celentano dipartita 26 anni fa: la FOTO di come sarebbe oggi diffusa dalla famiglia

evo il 10 agosto del 1996 quando la piccola Angela Celentano, 3 anni appena, scomparve nel zero mentre faceva un pic nic con i genitori sul Monte Faito a Vico Equense (Napoli). In occasione del 26esimo anniversario di quel drammatico giorno, la famiglia ha esteso una fotografia realizzata dagli esperti dell’associazione Missing Angels Org, con […]

Devi leggere

Altro sottentrato per le bollicine italiane: Asti Docg conquista l’Atp Tour e le Nitto Atp Finals

La partnership globale tra il Consorzio piemontese e il circonferenza tennistico maschile durerà per tre anni. Lo chef Alessandro Borghese brand ambassador

Reddito di Cittadinanza, ora si può perdere rifiutando un’offerta beneficio dai privati

Stretta al entrata di abitanti. Anche il No a un’offerta congrua a convocazione diretta da un datore di lavoro privato ora potrà costare la danno del entrata. L’emendamento approvato alla Camera Lo prevede un emendamento presentato dal centrodestra al dl aiuti approvato dalle commissioni della Camera con il voto contrario del M5s. Le offerte congrue […]

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te