Generaleil vice di Speranza ci crede, "con immunità di...

il vice di Speranza ci crede, “con immunità di gregge a fine settembre si può”

-

Rome
cielo sereno
22.7 ° C
23.9 °
21.6 °
95 %
1.5kmh
0 %
Dom
33 °
Lun
35 °
Mar
34 °
Mer
36 °
Gio
31 °

A scuola senza mascherine: il vice di Speranza ci crede. “Con i numeri e il ritmo della campagna vaccinale in corso e l’obiettivo dell’immunità di gregge per fine settembre è logico pensare che i ragazzi possano tornare in classe senza le mascherine. Pur mantenendo la distanza tra di loro. E intanto per settembre tanti adolescenti saranno vaccinati”.

A scuola senza mascherine: il sottosegretario alla Salute Costa ci crede

Lo ha detto all’ANSA il sottosegretario alla Salute Andrea Costa. “E’ importante che la politica dia dei traguardi, delle prospettive, altrimenti rischiamo di non essere credibili – ha aggiunto -.

Dobbiamo alimentare un clima di fiducia verso i vaccini e con le vaccinazioni si può dire che si torna a una quasi normalità”.

Il ministro Costa ha espresso la sua opinione (stavolta a Radio Campus) anche sulla fine dello stato d’emergenza. Sull’opportunità cioè di prorogarlo o meno oltre la scadenza naturale di fine luglio.

Costa: “Fine stato d’emergenza a ottobre”

“Credo che ipotizzare un prolungamento almeno fino a quando non sarà completato l’obiettivo dell’immunità di gregge e magari verificare cosa succederà a settembre-ottobre con eventuali varianti, possa essere un punto di mediazione ragionevole.

Sarebbe un arco temporale che si va a porre tra la scadenza a fine luglio e quella ipotizzata di fine anno”. “Dovremo valutare la situazione – sottolinea .- Però, analizzando i dati di oggi e proiettandoli nel futuro, credo sia ragionevole pensare ad un paio di mesi di proroga, tre per arrivare fino a ottobre”.

Ultime Notizie

metà degli italiani teme di restare senza acqua

Emergenza idrica. Quasi la metà degli italiani (46%) teme di restare senza acqua. È quanto...

Formula 1, Gp Inghilterra, domenica 3 luglio, ore 16, dove in tv

Formula 1, Gp d’Inghilterra, domenica thrilling a Silvertone (ore 16).  Ferrari contro tutti. O la va...

Del Vecchio, il testamento: l’impero diviso per otto parti uguali. C’è anche Rocco Basilico

E’ ripartito in parti uguali tra la moglie e i figli, l’assetto societario della Delfin, la cassaforte della famiglia Del Vecchio. Lo rende popolare la stessa Delfin, a seguito dell’apertura delle disposizioni nel testamento di Leonardo Del Vecchio, distrutto lo passato 27 giugno. Sia la moglie, Nicoletta Zampillo Del Vecchio, che i figli, compreso Rocco […]

Vicenza, muore per mountaper bike: non si accorge del filo spperato, vola nel dirupo per 4 metri

Un 63enne di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, è morto in seguito ad una violenta caduta con la sua mountain bike. L’incidente è avvenuto lungo una strada silvestre della Valmaron, nella zona dell’Altopiano di Asiago. Muore in mountain bike: sbalzato per diversi metri dietro schianto su filato spinato L’uomo era in passeggiata insieme […]

Covid, il bollettino di al giorno d’oggi 2 luglio: 84.700 nuovi casi, 63 morti, in aumento ricoveri e terapie intensive

Sono 84.700 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati di al giorno d'oggi 2 luglio del bollettino del governo della salve. Ieri erano stati 86.334. Le vittime sono invece 63, in calo rispetto alle 72 di ieri. Bollettino al giorno d'oggi, tasso di positività al 26% Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici […]

Tour de France ribaltati nella seconda tappa in Danimarca: alloro aJacobsen, Van Aert è la nuova maglia gialla

Ribaltone al Tour de France. L’olandese Fabio Jacobsen, 26 anni, freccia del team Quick Step, ha vinto la seunitamenteda pausa danese del Tour de France unitamente una volata potente, coraggiosa, unitamentevulsa, tattica. A 300 metri dal traguardo era in settima positura. Improvvisamente si è spalancato un corridoio l’ha infilato rifilando una mostruoso gomitata a Sagan. […]

Devi leggere

F1 Gp Monaco, vince facile Verstappen. Delusione per Leclerc ma magistrale Sainz secondo

Verstappen, Sainz e Norris, sul podio in quest’ordine al termine dei soliti 78 giri del principato più delizioso del lindo, sono oggettivamente un bel gruppo di “abbastanza giovani” piloti

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te