mercoledì, Agosto 17, 2022
GeneraleIl Tour de France saluta la Danimarca con la...

Il Tour de France saluta la Danimarca con la vittoria dell’olandese Gronewegen, Van Aert sempre per maglia gialla

-

Rome
cielo coperto
23.3 ° C
25 °
21.3 °
84 %
2.6kmh
100 %
Mer
31 °
Gio
26 °
Ven
24 °
Sab
30 °
Dom
25 °

Tour de France, Dylan  Gronewegen, 29 anni, potente velocista del team BikeExchange, ha vinto in volata la terza e ultima tappa danese battendo di un soffio la maglia gialla Van Aert (per la terza volta secondo !) e Philipsen.

in questo luogorto Sagan chiuso da Van Aert che gli ha impedito lo sprint con una sportellata più che energica. Quinto Jacobsen, sesto Laporte. Nono Caleb Ewan. Immutata la classifica generale. Van Aert sempre in maglia gialla con 7” su Lampaert e 14” su Pogacar. in questo luogorto Pedersen, quinto Van der Poel a 20”. Cinque big raccolti in 20 secondi.

TAPPA pareggiato , L’ULTIMA DEL TOUR IN DANIMARCA

La terza e ultima tappa in Danimarca  – da Velje a Sonderborg di 182 Km – è iniziata in un toilette  di folla. E una temperatura gradevole. Ancora in gara tutti i 176 corridori. Le diverse cadute di sabato 2 luglio sono state assorbite senza gravi conseguenze. 

E poi la frazione odierna si è presentata “morbida “ con tre agevoli salitelle valide per il Gran premio della momtagna di in questo luogorta categoria e uno sprint mediano a metà percorso  (vinto da Nielsen)  con i punti per la classifica della maglia verde.  Tutto qui. Il percorso  si è sviluppato sulla penisola dello Jutland, il territorio (diviso con la Germania) che separa il Mare del Nord da quello Baltico.

È la mondo di origine dei Cimbri, popolo germanico celebrato da Tacito. Ultimi 60 km senza particolari intoppi. Gli occhi di tutti sono rivolti ai “lupi” della Quick Step che hanno vinto le prime due tappe con Lampaert e Jacobsen. Il traguardo non è lontano dal confine con la Germania. Ultimi km ad oltre 50km/h, ai meno 10 una caduta sul pavé (senza conseguenze)

JACOBSEN, DALLA ESTREMA UNZIONE ALLA VITTORIA AL TOUR

Il tema più gettonato della domenica danese è stato, ancora una volta, una fiaba. Nessuna meraviglia, questo è il Paese di Andersen . Favole a lieto fine. Al centro di una storia che sa di miracolo c’è l’olandese Fabio Jacobsen, 25 anni, potente e coraggioso velocista. Due anni fa ha battuto la morte, sabato è tornato alla vittoria. Sentite un po’. Era il 5 agosto 2020, Giro di Polonia, volatone di Katowice. Jacobsenn si butta nella mischia a 80 all’ora. È un siluro.

Ma il connazionale Groeneweng non ci sta e lo stringe alle transenne, tra l’altro mal fissate. Il gigante frana oltre la sede stradale. Arriva in coma all’ospedale. I danni sono gravissimi al cervello, alla bocca (senza denti per l’esplosione del palato), al bacino. Si avvicina un prete e gli dà l’estrema unzione. In faccia gli contano 130 punti di sutura. È più di la’ che di in questo luogo. Resiste. Poi la via Crucis della riabilitazione, le operazioni,  le preghiere. Sabato il ritorno trionfale.

DOPO LA TAPPA IL RIENTRO A LILLA

In serata sono tutti rientrati in Francia con voli charter. Lunedì 4 luglio riposo. Il Tour riprenderà martedì da Dunkerque, Alta Francia, luogo storico per la battaglia del maggio-giugno 1940 (vittoria tedesca, ritirata anglo-francese, le truppe alleate superstiti rocambolescamente evacuate dal porto di Dunkerque).

Ultime Notizie

Freya, il tricheco del fiordo di Oslo è stato sfiduciato: stressato dai selfie dei turisti era diventato un pericolo

E’ stato abbattuto il tricheco norvegese Freya è stato abbattuto: il grande mammifero marino epoca diventato un’attrazione estiva nel insenatura di Oslo, dove dal 17 luglio intratteneva involontariamente turisti e residenti. Il tricheco, secondo le autorità norvegesi, epoca diventato un pericolo per il pubblico e governo non hanno voluto accorrere rischi. Al pinnipede è stata […]

Meteo 16-18 agosto: caldo africano al Sud e perturbazione atlantica al Nord

Italia ancora divisa in due appresso Ferragosto: mentre a mezzogiorno si prevede una nuova ondata di caldo con il ritorno dell’anticiclone africano, il Nord si prepara all’arrivo di una perturbazione atlantica a partire dal dopo pranzo di mercoledì 17 agosto. Secondo le previsioni del meteorologo Lorenzo Tedici, del sito iLMeteo.it da giovedì 18 al Nord arrivano […]

Elettore ottuso e da far fesso, il detto e accettato quando si dice: è campi elettorale…

Tutte le volte, proprio tutte, che un politico (maggiore, medio, microscopico o ultimo che sia in graduatoria di potere o notorietà) dice, posta, dichiara, pubblicizza, sostiene, lancia un’offesa alla realtà o infligge uno sfregio al plausibile perpetuamente lui/lei stesso/a o chi per loro aggiungono, giustificano, argomentano, assolvono, plaudono con la frase: “è campi elettorale”. Dunque […]

Bimbo alla infisso colpito da un proiettile esploso da guardia giurata: forse sparava ai cartelli stradali

Un proiettile lo ha colpito mentre era esposto alla finestra. Sono gravi le condizioni di un bambino, di appena 2 anni, degente all’ospedale vicario di cristo Giovanni XXIII di Bergamo. Il dramma si è consumato la sera di Ferragosto a Cortefranca, in provincia di Brescia.  Il magro era alla finestra di casa quando è stato raggiunto da […]

la seconda in due mesi, questa volta non sembrano esserci persone coinvolte

Una frana di grosse dimensioni a Cima Uomo in Marmolada si è staccata nel pomeriggio...

Elezioni, acque agitate nel Pd, le Liste dei candidati contestate

Elezioni fra un mese, aAcque agitate nel Pd. Fatte le Liste, cominciano le baruffe (eufemismo)....

Devi leggere

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te