mercoledì, Agosto 17, 2022
Generalei suoi effetti forse non sono ancora finiti

i suoi effetti forse non sono ancora finiti

-

Rome
cielo coperto
23.3 ° C
25 °
21.3 °
84 %
2.6kmh
100 %
Mer
31 °
Gio
26 °
Ven
24 °
Sab
30 °
Dom
25 °

L’eruzione del vulcano sottomarino Tonga nell’Oceano Pacifico, avvenuta il 15 gennaio 2022, si conferma tra le più violente mai osservate nell’era moderna: ha prodotto onde gravitazionali e atmosferiche che hanno riverberato intorno alla Terra, raggiungendo quasi il limite massimo per la loro velocità di propagazione, e gli effetti dell’eruzione potrebbero non essere ancora del tutto esauriti.

Vulcano sottomarino Tonga, il 15 gennaio l’eruzione tra le più violente di sempre

La conferma dell’unicità dell’evento arriva da uno studio guidato dalla britannica Università di Bath e pubblicato sulla rivista Nature.

I risultati di questo studio potranno anche aiutare a migliorare i modelli meteorologici e climatici dell’atmosfera.

L’ultima eruzione del Tonga ha prodotto un pennacchio verticale, formato da acqua e cenere, di oltre 50 chilometri di altezza e il calore rilasciato è rimasto la più grande fonte di onde gravitazionali sulla Terra per le successive 12 ore.

L’evento ha anche prodotto onde gravitazionali simili a increspature che si sono estese nel Pacifico, come mostrato dalle osservazioni satellitari.

Infine, sono state generate anche onde atmosferiche che hanno riverberato intorno al pianeta almeno sei volte e hanno raggiunto velocità vicine al loro limite teorico: 320 metri al secondo.

Tonga “un’esplosione enorme ed unica”

“Questa è stata un’esplosione davvero enorme e unica, in termini di ciò che è stato osservato dalla scienza fino ad oggi”, il commento di Corwin Wright, alla guida dello studio. “Non abbiamo mai visto prima d’ora onde atmosferiche girare intorno all’intero pianeta – aggiunge – o a questa velocità”.

Eruzione del vulcano Tonga: “C’è dell’altro in arrivo”

Ma gli autori dello studio si aspettano anche ulteriori impatti: “La mia sensazione è che ci sia dell’altro in arrivo da questa eruzione“, dice Scott Osprey dell’Università di Oxford, che ha partecipato alla ricerca.

“Mentre l’eccezionale quantità di vapore acqueo si diffonde in tutta la stratosfera – prosegue Osprey – gli occhi di tutti si volgeranno al buco dell’ozono e alla sua estensione quando arriverà la primavera nell’emisfero australe”.  

Ultime Notizie

Freya, il tricheco del fiordo di Oslo è stato sfiduciato: stressato dai selfie dei turisti era diventato un pericolo

E’ stato abbattuto il tricheco norvegese Freya è stato abbattuto: il grande mammifero marino epoca diventato un’attrazione estiva nel insenatura di Oslo, dove dal 17 luglio intratteneva involontariamente turisti e residenti. Il tricheco, secondo le autorità norvegesi, epoca diventato un pericolo per il pubblico e governo non hanno voluto accorrere rischi. Al pinnipede è stata […]

Meteo 16-18 agosto: caldo africano al Sud e perturbazione atlantica al Nord

Italia ancora divisa in due appresso Ferragosto: mentre a mezzogiorno si prevede una nuova ondata di caldo con il ritorno dell’anticiclone africano, il Nord si prepara all’arrivo di una perturbazione atlantica a partire dal dopo pranzo di mercoledì 17 agosto. Secondo le previsioni del meteorologo Lorenzo Tedici, del sito iLMeteo.it da giovedì 18 al Nord arrivano […]

Elettore ottuso e da far fesso, il detto e accettato quando si dice: è campi elettorale…

Tutte le volte, proprio tutte, che un politico (maggiore, medio, microscopico o ultimo che sia in graduatoria di potere o notorietà) dice, posta, dichiara, pubblicizza, sostiene, lancia un’offesa alla realtà o infligge uno sfregio al plausibile perpetuamente lui/lei stesso/a o chi per loro aggiungono, giustificano, argomentano, assolvono, plaudono con la frase: “è campi elettorale”. Dunque […]

Bimbo alla infisso colpito da un proiettile esploso da guardia giurata: forse sparava ai cartelli stradali

Un proiettile lo ha colpito mentre era esposto alla finestra. Sono gravi le condizioni di un bambino, di appena 2 anni, degente all’ospedale vicario di cristo Giovanni XXIII di Bergamo. Il dramma si è consumato la sera di Ferragosto a Cortefranca, in provincia di Brescia.  Il magro era alla finestra di casa quando è stato raggiunto da […]

la seconda in due mesi, questa volta non sembrano esserci persone coinvolte

Una frana di grosse dimensioni a Cima Uomo in Marmolada si è staccata nel pomeriggio...

Elezioni, acque agitate nel Pd, le Liste dei candidati contestate

Elezioni fra un mese, aAcque agitate nel Pd. Fatte le Liste, cominciano le baruffe (eufemismo)....

Devi leggere

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te