giovedì, Giugno 30, 2022
BikeGiro d’Italia: a Yates l’Alpe di Mera, ma per...

Giro d’Italia: a Yates l’Alpe di Mera, ma per Bernal Milano è più vicina

-

Rome
nubi sparse
29.3 ° C
31.3 °
28 °
63 %
2.6kmh
40 %
Gio
32 °
Ven
32 °
Sab
34 °
Dom
35 °
Lun
36 °

Due giorni all’alba. Con ancora un ultimo arrivo in salita questo sabato ad Alpe Motta. Ormai si fa il conto alla rovescia. Come si faceva una volta a militare quando si contavano i giorni che mancavano al congedo.

Così anche a questo Giro d’Italia, dopo l’arrivo ad Alpe di Mera vinto da Simon Yates (davanti ad Almeida e Bernal), si fanno i calcoli per capire quanta benzina si ha ancora nel serbatoio in vista della cronometro conclusiva di domenica a Milano.

Loading…

A vederli al traguardo di Alpe Mera, dopo una salita di 9 chilometri da schiantare i muli, sono tutti contenti. Almeno in apparenza. È contento Simon Yates perchè, con un’altra accelerata delle sue, è riuscito a conquistare la tappa e a strappare un altro mezzo minuto a Bernal, che comunque resta maglia rosa con un vantaggio abbastanza rassicurante (+2.49) sul britannico.

Per Bernal pericolo scampato

Ma non basta. Yates è contento anche perchè ha rosicchiato un’altra manciata di secondi a Damiano Caruso, quarto al traguardo dopo una strenua resistenza per non perdere il secondo posto in classifica. A ben guardare, però, il più soddisfatto di tutti, dopo questa tappa così temuta, è Bernal. Pericolo scampato. Dopo la crisi di Sega di Ala, dove mercoledì aveva quasi perso un minuto, il colombiano temeva di pagar dazio anche questa volta. Tanto più che la salita (9,7 km con pendenza media al 10%) era fatta su misura per Yates. Ma memore della precedente ingenuità, Bernal non è caduto nello stesso errore. E quando ha visto che Yates salutava la compagnia con uno dei suoi scatti in punta di pedale, ha proseguito con il suo ritmo ben scortato dai suoi granatieri della Ineos (Castroviejo e Martinez).

Il colombiano, con Almeida e Caruso, è andato avanti con il suo passo tenendo sempre Yates nel mirino dei 30 secondi. Solo alla fine Bernal ha perso qualcosa, lasciando ad Almeida il secondo posto. Ma nel complesso non ha mai perso il controllo della situazione. «Sono andato molto meglio rispetto a mercoledì», dirà al traguardo. «Ho fatto un’ottima salita e sono soddisfatto. Un’altra tappa in meno. Il prossimo arrivo ad Alpe Motta? Sarà un test importante, ma ci sono delle pendenze meno selettive. E quindi credo che anche Yates farà fatica a fare i suoi soliti scatti…. Poi domenica c’è la crono. Ed è importante arrivarci bene».

Ultime Notizie

Amadeus positivo al Covid, a casa ascolta brani in vista della selezione per il Festival di Sanremo

C’è anche Amadeus tra i tanti italiani risultati positivi al Covid in questi giorni. Il...

i suoi effetti forse non sono ancora finiti

L’eruzione del vulcano sottomarino Tonga nell’Oceano Pacifico, avvenuta il 15 gennaio 2022, si conferma tra...

Tour de France al via, riflettori su Ganna. Ma l’uomo da battere è sempre Pogacar

Ascolta la versione audio dell'articoloTocchiamo ferro e incrociamo le dita. Sia per il Covid che pende come una spada...

Il rapper R. Kelly condannato a 30 anni per abusi su donne e adescamento di minori

Il cantante R. Kelly è stato condannato da una giuria di New York a 30...

Bruce Springsteen a Ferrara nel 2023, hotel 3 Stelle a 1500 euro quella tarda serata (ma prima e dopo a 220 euro)

Bruce Springsteen a Ferrara nel 2023, hotel 3 Stelle a 1500 euro. C’è chi si porta precedente di quasi un anno unitamente la speculazione. Occasione imperdibile: il unitamentecerto di Bruce Springsteen a Ferrara predisposto il 18 maggio 2023. Bruce Springsteen a Ferrara nel 2023, hotel 3 Stelle a 1500 euro Il tour del Boss accende […]

Covid, nel incarico privato mascherine FFP2, controllo temperatura e smart working: la bozza di aggiornamento

Covid, per fuori della crescita dei contagi, nel lavoro espropriato dovrebbe restare l’uso della mascherine. Lo indica una bozza di aggiornamento delle misure di contrasto al virus sul lavoro dei privati che il comando condividerà con le parti sociali. Covid, nel lavoro espropriato mascherine FFP2, controllo temperatura e smart working Nel testo è previsto l’uso […]

Devi leggere

caldo come a luglio, temperature fino a 35°C

L’anticiclone Hannibal nei prossimi giorni...

Alessandro Maja, uccide a martellate la moglie e la figlia. Il suocero: “Ultimamente evo cambiato radicalmente”

A Pomeriggio 5 è condizione intervicondizione il suocero di Alessandro Maja, il 57enne che ha morto la moglie Stefania Pivetta e la figlia di sedici anni, Giulia, per poi tentare di uccidere l’altro rampollo, Nicolò – ora in gravissime condizioni -, e che poi ha provato a andarsene la vita tagliandosi le vene e utilizzando […]

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te