giovedì, Gennaio 27, 2022
TecnologiaDigitale e arte per insegnare (e appassionare) le materie...

Digitale e arte per insegnare (e appassionare) le materie scientifiche

-

Rome
nubi sparse
2.4 ° C
4.2 °
0.4 °
57 %
2.7kmh
46 %
Gio
12 °
Ven
9 °
Sab
4 °
Dom
12 °
Lun
13 °

Ascolta la versione audio dell’articolo

Gli inventori del futuro o inventori di futuro? Si gioca su questa ambiguità derivante dalla lingua inglese la nuova iniziativa del Museo nazionale scienza e tecnologia di Milano insieme alla Fondazione Rocca: Future Inventors è il progetto che punta a potenziare l’apprendimento delle materie Stem con un’ibridazione tra scienza e arte, digitale e fisico.

Nel sistema scolastico italiano, emerge sempre più forte la necessità di dotarsi di una strategia educativa perché la ripresa scolastica possa guardare al futuro. Nell’ambito del dibattito intorno all’educazione alle materie Stem (scienza, tecnologia, engineering e matematica) e alle competenze del 21° secolo trovano posto anche le competenze digitali, che sono una grande emergenza e una delle sfide prioritarie per aumentare la competitività del nostro sistema e per creare una consapevolezza e uno spirito critico sul ruolo della tecnologia e delle sue applicazioni nella vita delle persone.

In questo scenario, il progetto Future Inventors nasce per rispondere a bisogni e domande che il mondo della scuola pone da tempo. Grazie alla visione e al sostegno di un industriale e filantropo attento all’educazione, il progetto definisce e mette a disposizione un approccio all’insegnamento e all’apprendimento che, attraverso una serie di risorse educative originali, attività di formazione per insegnanti ed esperienze per gli studenti, mira a contribuire all’educazione alle Stem.

L’iniziativa è riservata alla scuola secondaria di I grado, vale a dire i ragazzi tra 11 e 13 anni, quell’età in cui si determinano di massima le scelte decisive per il futuro professionale e, soprattutto, in cui si sviluppano le passioni tematiche dei giovani.ù

Future Inventors propone un processo di apprendimento, dedicato agli insegnanti e ai loro studenti oltre che al pubblico del Museo, basato sulla contaminazione originale fra Stem e arte, digitale e analogico, fisico e virtuale che si fondono nello stesso ambiente: la cultura digitale, così vicina alla quotidianità dei ragazzi, viene usata per attivare nuove connessioni e comprensioni e diventa lo strumento che permette di esplorare contenuti scientifici e aspetti di metodo.

Ultime Notizie

155.697 nuovi contati, 389 morti, ricoveri ancora in calo

Sono 155.697 i nuovi contagi secondo i dati del bollettino di oggi, giovedì 27 gennaio, del...

Sciacca, mamma squalo partorisce nove cuccioli a pochi metri dalla spiaggia VIDEO

Sulla riva di una spiaggia di Sciacca, siamo in provincia di Agrigento, una mamma squalo...

Milano, no vax positivo al Covid aggredisce infermiere con una testata

Un 53enne no vax positivo e ricoverato al Policlinico di Milano ha aggredito un infermiere...

Non mi vaccino, non sono una cavia

No Vax convinta e dichiarata, è morta di Covid a 52 anni, operatrice giudiziaria al...

come e quando nasce e perché si celebra proprio il 27 gennaio

Oggi, giovedì 27 gennaio 2022, è il Giorno della Memoria. Ci ricorda lo scempio dell’Olocausto,...

donna ricoverata in rianimazione per una polmonite da Covid

Una donna giunta quasi alla 33esima settimana di gravidanza, è ricoverata nel reparto di Rianimazione...

Devi leggere

numeri e simboli vincenti di oggi

Lotto e Simbolotto, estrazione oggi...

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te