Generaleda avvocato difese la madre di Marta Russo

da avvocato difese la madre di Marta Russo

-

Rome
cielo sereno
23.7 ° C
25 °
22.4 °
91 %
1.5kmh
0 %
Dom
33 °
Lun
36 °
Mar
34 °
Mer
36 °
Gio
30 °

Luca Petrucci è morto a Roma a 63 anni. L’avvocato penalista era molto conosciuto nella capitale. Per quanto riguarda i casi più mediatici, lo si ricorda per aver difeso la madre di Marta Russo e per aver partecipato al processo D’Antona.

Luca Petrucci morto a Roma per una malattia a 63 anni 

E’ morto, dopo una malattia, l’avvocato Luca Petrucci, 63 anni. Penalista di lungo corso e protagonista in numerosi processi, anche di rilevanza nazionale, in vicende di terrorismo, cronaca nera e reati contro la pubblica amministrazione. Nella sua esperienza ha patrocinato sia in veste di difensore che come legale di parte civile.

I casi famosi seguiti dall’avvocato Petrucci

Tra i casi da lui seguiti l’omicidio di Marta Russo, in cui difendeva Aureliana Iacoboni, madre della ragazza. Petrucci ha partecipato anche al procedimento legato all”uccisione da parte delle Brigate Rosse del professore Massimo D’Antona, alla vicenda dell’ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi e al maxiprocesso Mafia Capitale. Dal novembre 2018 era docente di diritto penale presso la Accademia della Pubblica Amministrazione.

Petrucci ha ricoperto ruoli anche all’interno dell’amministrazione capitolina. Dal giugno 1995 al novembre 2003 è stato consigliere di amministrazione della Società Risorse per Roma e dal 2005 al 2010 ha rivestito la carica di presidente dell’Ater del Comune di Roma. Lascia tre figli.

Il cordoglio di Zingaretti

“La notizia della morte di Luca Petrucci mi colpisce profondamente. Oggi per me è un giorno di grande dolore perché con Luca ero legato da un rapporto di amicizia e profonda stima. Lo avevo incontrato all’inizio dell’estate nella sede della Regione e sempre con grande voglia di fare mi aveva parlato di progetti e attività da portare avanti. Di lui ricorderemo sempre proprio questo, la grande passione civile unita a correttezza e alla professionalità con la quale svolgeva ogni giorno il suo lavoro. Ai suoi familiari vanno le mie sincere condoglianze e un grandissimo abbraccio”. Così in una nota il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Ultime Notizie

metà degli italiani teme di restare senza acqua

Emergenza idrica. Quasi la metà degli italiani (46%) teme di restare senza acqua. È quanto...

Formula 1, Gp Inghilterra, domenica 3 luglio, ore 16, dove in tv

Formula 1, Gp d’Inghilterra, domenica thrilling a Silvertone (ore 16).  Ferrari contro tutti. O la va...

Del Vecchio, il testamento: l’impero diviso per otto parti uguali. C’è anche Rocco Basilico

E’ ripartito in parti uguali tra la moglie e i figli, l’assetto societario della Delfin, la cassaforte della famiglia Del Vecchio. Lo rende popolare la stessa Delfin, a seguito dell’apertura delle disposizioni nel testamento di Leonardo Del Vecchio, distrutto lo passato 27 giugno. Sia la moglie, Nicoletta Zampillo Del Vecchio, che i figli, compreso Rocco […]

Vicenza, muore per mountaper bike: non si accorge del filo spperato, vola nel dirupo per 4 metri

Un 63enne di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, è morto in seguito ad una violenta caduta con la sua mountain bike. L’incidente è avvenuto lungo una strada silvestre della Valmaron, nella zona dell’Altopiano di Asiago. Muore in mountain bike: sbalzato per diversi metri dietro schianto su filato spinato L’uomo era in passeggiata insieme […]

Covid, il bollettino di al giorno d’oggi 2 luglio: 84.700 nuovi casi, 63 morti, in aumento ricoveri e terapie intensive

Sono 84.700 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati di al giorno d'oggi 2 luglio del bollettino del governo della salve. Ieri erano stati 86.334. Le vittime sono invece 63, in calo rispetto alle 72 di ieri. Bollettino al giorno d'oggi, tasso di positività al 26% Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici […]

Tour de France ribaltati nella seconda tappa in Danimarca: alloro aJacobsen, Van Aert è la nuova maglia gialla

Ribaltone al Tour de France. L’olandese Fabio Jacobsen, 26 anni, freccia del team Quick Step, ha vinto la seunitamenteda pausa danese del Tour de France unitamente una volata potente, coraggiosa, unitamentevulsa, tattica. A 300 metri dal traguardo era in settima positura. Improvvisamente si è spalancato un corridoio l’ha infilato rifilando una mostruoso gomitata a Sagan. […]

Devi leggere

è poca e si trova in un minerale

Il lander cinese Chang’e 5...

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te