Generalecoinvolte otto Nazioni, c'è anche l'Italia

coinvolte otto Nazioni, c’è anche l’Italia

-

Rome
cielo sereno
28.3 ° C
31.3 °
24.2 °
74 %
1.5kmh
0 %
Dom
32 °
Lun
36 °
Mar
36 °
Mer
36 °
Gio
37 °

Il vaiolo delle scimmie avanza in Europa. Sono stati segnalati casi in 8 paesi d’Europa. Stando alla mappa dell’Oms (organizzazione mondiale sanità), anche negli Usa, Australia e Canada ci sono dei casi. 

I casi di vaiolo delle scimmie in Europa

Aumentano i casi confermati di vaiolo delle scimmie in Europa, con un bilancio in continuo aggiornamento, mentre continuano le verifiche sui contagi sospetti da parte delle autorità sanitarie. In tutto sarebbero al momento un’ottantina i casi segnalati fra quello confermati e i sospetti.

L’Oms cita in Europa il Belgio, la Francia, la Germania, l’Italia, il Portogallo, la Spagna, la Svezia e il Regno Unito. Al di là dei Paesi dove il virus è endemico, casi recenti sono stati riportati anche in Australia, Canada e Stati Uniti.

Il vaiolo delle scimmie in Italia

Salgono a tre i casi confermati in Italia, tutti in carico all’Istituto di malattie infettive Spallanzani di Roma. Alla prima persona contagiata, identificata ieri – un uomo di ritorno dalle isole Canarie – si aggiungono oggi altri due casi confermati dalle analisi e correlati al caso zero. Ed è iniziato lo screening sui contatti dei tre pazienti italiani, che riguarda trenta persone, spiega l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Il vaiolo delle scimmie in Spagna

La Spagna conta finora 30 casi confermati o sospetti, secondo un documento diffuso dal Ministero della Sanità. Di questi, 7 sono già stati accertati attraverso tecniche approfondite, mentre 23 sono considerati possibili in quanto le prove PCR hanno individuato una tipologia di vaiolo non umano e sono in corso ulteriori verifiche.

Il vaiolo delle scimmie in Svezia e Belgio

L’Oms segnala casi anche in questi paesi senza precisarne il numero.

Il vaiolo delle scimmie nel Regno Unito

Sono invece 20 i contagi censiti nel Regno Unito dalle autorità sanitarie dello UK Health Security Agency (UKHSA), ha resto noto oggi Sajid Javid, ministro della Salute del governo di Boris Johnson, riferendo di 11 nuove infezioni in aggiunta alle 9 già confermate fino a ieri.

Il vaiolo delle scimmie in Portogallo

In Portogallo sono 23 i casi confermati, come riporta il sito del servizio nazionale di Sanità.

Il vaiolo delle scimmie in Francia

Un primo caso è stato confermato anche in Francia, nella regione di Parigi, l’Ile-de-France, hanno annunciato oggi le autorità sanitarie. Il paziente colpito è un uomo di 29 anni che non ha viaggiato in paesi in cui circola il virus.

Il vaiolo delle scimmie in Germania

Anche in Germania è stato registrato il primo caso ufficiale, confermato oggi dall’istituto di microbiologia della Bundeswehr di Monaco di Baviera, secondo quanto scrive la Bild. Il paziente avrebbe manifestato delle eruzioni cutanee.

Il vaiolo delle scimmie fuori dall’Europa (Stati Uniti, Canada e Australia)

Negli Stati Uniti, le autorità sanitarie del Massachusetts hanno accertato un caso in un uomo che ha viaggiato recentemente in Canada mentre le autorità sanitarie di New York stanno indagando su un primo possibile contagio, secondo quando riportano i media americani. L’Oms riferisce di casi anche in Canada e Australia. 

Ultime Notizie

Per Sainz la prima vittoria in carriera a Silverstone, in una domenica pericolosa e movimentata come poche

La sicurezza e i rischi corsiSilverstone ha visto un brutto incidente al via della gara di Formula 1, che...

casi a Londra. Sintomi e come riconoscere la malattia

Tubercolosi, grande paura di un grande ritorno. L’allarme parte da Londra ma Brexit non isola...

Assange non deve essere estradato, a Londra si gioca la democrazia

Assange non è solo, è in gioco la democrazia, avverte Vincenzo Vita in questo articolo...

Farmaco che affama le cellule tumorali forse svolta nella cura del tumore al cervello

Un farmaco che affama le cellule tumorali potrebbe essere, dopo venti anni, la prima svolta...

Polio nel Regno Unito, si temono contagi dalle acque reflue: ignorato il primo focolaio

Nel Regno Unito c’è la preoccupazione che la polio si stia diffondendo in tutto il...

“Il ciclismo di oggi è più stressante ma Pogacar può vincere 6 Tour”

Miguel Indurain, Ambassador Enervit, correrà la sfacchinata delle Dolomiti del 3 luglio insieme ad più in avanti 8milla appassionati di ciclismo, che misureranno le loro forze e le loro ambizioni sui tornanti delle montagne rosa

Devi leggere

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te