GeneraleAbusi sessuali su una bimba di 10 anni e...

Abusi sessuali su una bimba di 10 anni e botte al fratellino di 8: patrigno arrestato ad Agrigento

-

Rome
poche nuvole
27.5 ° C
29.6 °
26.1 °
81 %
1.5kmh
20 %
Lun
34 °
Mar
34 °
Mer
36 °
Gio
36 °
Ven
35 °

Abusi da quando la bimba aveva solo 10 anni, ma anche botte e punizioni fisiche nei confronti del fratello della piccola da quando lui aveva 8 anni. Una “prigione” domestica – fisica e psicologica – quella che è stata scoperta dai carabinieri vicino Agrigento che hanno arrestato un quarantenne. Attualmente affidato in prova ai servizi sociali dal tribunale di Sorveglianza dopo una condanna per violenza privata.

I carabinieri hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari a carico del patrigno dei due ragazzini. L’uomo è accusato di violenza sessuale su minore, maltrattamenti in famiglia e lesioni. Le indagini sono iniziate a metà agosto quando una adolescente dell’Agrigentino, con meno di 16 anni, ha chiesto aiuto ai carabinieri. Denunciando soprusi e violenze. 

Gli abusi sulla bimba e le violenze sul fratellino

Il bambino, è emerso dalle indagini e dalle sue dichiarazioni, sarebbe stato picchiato e sottomesso al punto di credere di meritare le punizioni fisiche inflittegli. “Quando faccio cavolate, ma per me questo non è normale” ha detto agli investigatori spiegando che le botte erano “forti, ma non esagerate”. I due fratelli hanno riferito che il patrigno brandiva un tubo di gomma per picchiarli. “La ragazzina ha subito anche percosse da parte del patrigno – ha spiegato il capitano dei carabinieri – che esercitava uno ‘Ius corrigendi’ particolare. Chiudeva i ragazzini in casa, non facendogli frequentare i coetanei. Alla ragazzina, in una occasione, distrugge il telefono cellulare e poi quando ne abusa promette di ricomprarglielo”.

La bambina in ospedale

La piccola, per le percosse, è finita due volte in ospedale dove ha raccontato di essere caduta e di aver avuto incidenti domestici. Poi, però, dopo gli abusi, ha raccontato tutto ai carabinieri. L’uomo ha costruito una “prigione” domestica fisica e psicologica. Con l’imposizione del silenzio sulle sue condotte e con una serie di vessazioni come il divieto di frequentare i coetanei. Ma c’erano anche, secondo l’accusa, lunghi periodi di punizione che i bambini erano costretti a trascorrere chiusi in casa. Per la ragazzina il divieto di indossare la minigonna e di truccarsi. L’indagato ora è in carcere. Sulla mamma dei due fratelli è ancora in corso un’attività investigativa. Pare che la donna sapesse, ma per “non far saltare in aria la famiglia” non avrebbe denunciato.

Ultime Notizie

in fiamme il parco del Pineto

Oggi, lunedì 4 luglio, un nuovo incendio ha colpito Roma, nella zona ovest, nell’area della...

Omicidio Willy Monteiro, fratelli Bianchi condannati all’ergastolo. Applausi in aula

Sono stati condannati all’ergastolo i fratelli Marco e Gabriele Bianchi accusati dell’omicidio di Willy Monteiro...

quanta acqua consumano gli italiani? 245 litri al giorno, 30 solo per lavarsi i denti

Ogni italiano consuma 245 litri di acqua al giorno: fino a 30 litri solo per...

Jayland Walker, 25enne afro-americano ucciso a colpi di pistola dalla polizia di Akron VIDEO

Un 25enne afro-americano, Jayland Walker, è stato ucciso a colpi di pistola, si parla di...

Il Tour de France saluta la Danimarca con la vittoria dell’olandese Gronewegen, Van Aert sempre per maglia gialla

Tour de France, Dylan  Gronewegen, 29 anni, potente velocista del equipe BikeExchange, ha vmedianteto mediante volata la terza e ultima tappa danese battendo di un soffio la maglia gialla Van Aert (per la terza volta mmedianteore !) e Philipsen. Quarto Sagan chiuso da Van Aert che gli ha impedito lo sprmediantet con una sportellata più […]

­­­­­Donne d’impresa: Susanna Rinaldi – counselor e fondatrice del centro olistico Siena

­­­­­Donne d’impresa: Susanna Rinaldi – counselor e fondatrice del nucleo olistico Siena, imprenditrice figlia di imprenditori. Susanna Rinaldi ha incominciato il adatto percorso professionale proprio nell’azienda di famiglia, la Rinaldi Spa, parte del gruppo di fabbrica e immobiliare Rinaldi, nata negli anni ’50 grazie al padre che aveva intuito il boom che sarebbe accaduto nel settore […]

Devi leggere

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te