GeneraleAbel Ferrara sta lavorando ad un film su Padre...

Abel Ferrara sta lavorando ad un film su Padre Pio giovane con Shia Labeouf

-

Rome
cielo sereno
28.3 ° C
31.3 °
24.2 °
74 %
1.5kmh
0 %
Dom
32 °
Lun
36 °
Mar
36 °
Mer
36 °
Gio
37 °

Abel Ferrara sta lavorando ad un film su Padre Pio giovane con Shia Labeouf. A dirlo è lo stesso regista americano: “Il mio prossimo film sarà su Padre Pio. Mi concentrerò su quando a San Giovanni Rotondo, ci fu un massacro (nel 1920, ndr). Quando lui era un giovane monaco, un periodo nel quale apparvero per la prima volta le sue stimmate. Ad interpretarlo sarà Shia LaBeouf”.

Abel Ferrara parla del film su Padre Pio a Locarno

Abel Ferrara, arrivato al Locarno Film Festival per la prima mondiale di Zeros and ones, con Ethan Hawke, nel doppio ruolo di due fratelli gemelli, che invece descrive come uno “spy movie” girato nella Roma notturna durante la pandemia.

Abel Ferrara: “Ecco perché mi sono vaccinato”

“Nella mia vita ho messo più volte in pericolo la mia vita, ma adesso voglio continuare a vivere per questo mi sono vaccinato. Ho 70 anni e questo virus mette a rischio quelli della mia età – aggiunge parlando di come abbia vissuto questi mesi -. Continuo a lavorare, continuo a credere nei film e nel cinema”.

Il cineasta non esclude in futur poter lavorare con una piattaforma streaming: “Se vogliono finanziarmi, lasciandomi il controllo artistico non avrei problemi”. Anche per una serie? “Non si può mai dire, mi piacciono i racconti lunghi come Scene da un matrimonio e Berlin Alexanderplatz… potrei pensare a qualcosa del genere”.

Ultime Notizie

Per Sainz la prima vittoria in carriera a Silverstone, in una domenica pericolosa e movimentata come poche

La sicurezza e i rischi corsiSilverstone ha visto un brutto incidente al via della gara di Formula 1, che...

casi a Londra. Sintomi e come riconoscere la malattia

Tubercolosi, grande paura di un grande ritorno. L’allarme parte da Londra ma Brexit non isola...

Assange non deve essere estradato, a Londra si gioca la democrazia

Assange non è solo, è in gioco la democrazia, avverte Vincenzo Vita in questo articolo...

Farmaco che affama le cellule tumorali forse svolta nella cura del tumore al cervello

Un farmaco che affama le cellule tumorali potrebbe essere, dopo venti anni, la prima svolta...

Polio nel Regno Unito, si temono contagi dalle acque reflue: ignorato il primo focolaio

Nel Regno Unito c’è la preoccupazione che la polio si stia diffondendo in tutto il...

“Il ciclismo di oggi è più stressante ma Pogacar può vincere 6 Tour”

Miguel Indurain, Ambassador Enervit, correrà la sfacchinata delle Dolomiti del 3 luglio insieme ad più in avanti 8milla appassionati di ciclismo, che misureranno le loro forze e le loro ambizioni sui tornanti delle montagne rosa

Devi leggere

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te