MotoriA Imola è doppietta Red Bull: Leclerc sbaglia e...

A Imola è doppietta Red Bull: Leclerc sbaglia e perde il podio

-

Rome
cielo sereno
22.7 ° C
23.9 °
21.6 °
95 %
1.5kmh
0 %
Dom
33 °
Lun
35 °
Mar
34 °
Mer
36 °
Gio
31 °

Ascolta la versione audio dell’articolo

Domenica deludente per il tifo italiano nel primo dei 2 appuntamenti del 2022 nello stivale: da seconda e quarta a sesta e ritirata. Un bottino amaro per le 2 monoposto di Maranello. Il Gran Premio del made in Italy e dell’Emilia Romagna è stato infatti dominato dalle due Red Bull, che hanno dettato legge senza appello per alcun concorrente.

Uno start non proprio buono

Il leader della classifica provvisoria nel mondiale piloti, Leclerc, non era partito niente bene, perdendo temporaneamente due posizioni. E, in generale, le cose si erano messe subito male per la Ferrari, considerando che l’altro pilota in rosso Sainz è stato tamponato subito nelle prime fasi da Ricciardo. Purtroppo per lui, lo spagnolo è stato vittima dello spazio di fuga in ghiaia: spinto fuori da un contatto che lo vedeva del tutto incolpevole, con le ruote insabbiate e il fondo piatto troppo basso, non si è più riuscito a muovere. Ed è stata chiamata la safety car.

La prosecuzione della gara

Nella prosecuzione della prima metà di gara, la pista inizia ad asciugarsi e la Red Bull di Verstappen comincia ad accumulare un crescente vantaggio. Dopo il primo cambio gomme, Perez riesce a mettere il muso davanti a Leclerc e, nonostante per un po’ i primi 3 si alternino nel segnare i giri veloci, le monoposto di Milton Keynes si rivelano imprendibili fino a quasi alla fine.

Al cinquantesimo Leclerc uscendo dei box finisce anche temporaneamente dietro Norris, ma nonostante lo riesca a ripassare presto, è solo un brutto presagio per quanto succederà pochi giri dopo: mentre sembrava infatti possibile passare addirittura Perez, il monegasco commette il primo grande errore di questo stagione. Sopra al cordolo della variante alta, purtroppo per lui, lascia ogni speranza per la gara ‘di casa’. Lo ha aggredito duramente, la macchina ha toccato sotto e si è alzata.

Il podio in fumo

Ha osato troppo e ha mandato in fumo un podio certo che, fino a un certo punto, poteva anche sognare aumentasse dal terzo al secondo posto. Invece un disastro. Dopo un testacoda e un necessario passaggio imprevisto ai box, Leclerc scivola al nono posto. Gli ultimi 10 minuti di affannosa rincorsa lo riportano fino al sesto posto per limitare i danni e arraffare qualche punticino in più, allo scopo tutto matematico di non far avvicinare troppo Verstappen in classifica.

Ultime Notizie

metà degli italiani teme di restare senza acqua

Emergenza idrica. Quasi la metà degli italiani (46%) teme di restare senza acqua. È quanto...

Formula 1, Gp Inghilterra, domenica 3 luglio, ore 16, dove in tv

Formula 1, Gp d’Inghilterra, domenica thrilling a Silvertone (ore 16).  Ferrari contro tutti. O la va...

Del Vecchio, il testamento: l’impero diviso per otto parti uguali. C’è anche Rocco Basilico

E’ ripartito in parti uguali tra la moglie e i figli, l’assetto societario della Delfin, la cassaforte della famiglia Del Vecchio. Lo rende popolare la stessa Delfin, a seguito dell’apertura delle disposizioni nel testamento di Leonardo Del Vecchio, distrutto lo passato 27 giugno. Sia la moglie, Nicoletta Zampillo Del Vecchio, che i figli, compreso Rocco […]

Vicenza, muore per mountaper bike: non si accorge del filo spperato, vola nel dirupo per 4 metri

Un 63enne di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, è morto in seguito ad una violenta caduta con la sua mountain bike. L’incidente è avvenuto lungo una strada silvestre della Valmaron, nella zona dell’Altopiano di Asiago. Muore in mountain bike: sbalzato per diversi metri dietro schianto su filato spinato L’uomo era in passeggiata insieme […]

Covid, il bollettino di al giorno d’oggi 2 luglio: 84.700 nuovi casi, 63 morti, in aumento ricoveri e terapie intensive

Sono 84.700 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati di al giorno d'oggi 2 luglio del bollettino del governo della salve. Ieri erano stati 86.334. Le vittime sono invece 63, in calo rispetto alle 72 di ieri. Bollettino al giorno d'oggi, tasso di positività al 26% Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici […]

Tour de France ribaltati nella seconda tappa in Danimarca: alloro aJacobsen, Van Aert è la nuova maglia gialla

Ribaltone al Tour de France. L’olandese Fabio Jacobsen, 26 anni, freccia del team Quick Step, ha vinto la seunitamenteda pausa danese del Tour de France unitamente una volata potente, coraggiosa, unitamentevulsa, tattica. A 300 metri dal traguardo era in settima positura. Improvvisamente si è spalancato un corridoio l’ha infilato rifilando una mostruoso gomitata a Sagan. […]

Devi leggere

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te