HomeMotoriFiat porta la Fiat 500e negli Stati Uniti

Fiat porta la Fiat 500e negli Stati Uniti

Mentre gli appassionati e curiosi sono in fermento per il debutto della prima Abarth elettrica, ormai dietro l’angolo, Fiat annuncia dell’altro al Salone di Los Angeles 2022. Per il Nord America arriva la 500e, l’elettrica di successo della Casa torinese che punta a conquistare anche il mercato d’oltreoceano con una ricetta che è ad oggi la punta di diamante dell’intero Gruppo Stellantis.

La Fiat 500e pronta a diventare un’segno visivo anche in Nord America

“Oggi più che mai siamo di fronte a una rivoluzione globale: i clienti non cercano semplicemente un’auto e noi vogliamo abbracciare le loro diverse esigenze. La cambiamento 500e è infatti molto più di un’auto, è un progetto sociale che alimenterà la voglia di cambiamento dell’America alla volta di la mobilità sostenibile. Vogliamo portare l’elettrico nelle case degli americani con la nostra segno visivo, la Fiat 500, perché è la cosa giusta da fare. Dal punto di vista aziendale, dobbiamo aprire nuove strade e sarà un privilegio per la nostra cambiamento 500e contribuire a guidare il cambiamento. A livello umano: è un impegno per portare i clienti nel futuro della mobilità… di nuovo”.

Con queste parole il CEO di Fiat e CMO Global di Stellantis Olivier Francois, ha salutato la notizia del prossimo debutto in Nord America del nostro gioiellino a batteria. L’annuncio è stato dato nelle scorse ore, in occasione del Los Angeles Auto Show 2022, in cui Fiat ha fatto notizia del debutto di 500e al di fuori dell’Europa, negli Stati Uniti d’America per l’appunto. Questo cammino globale prenderà piede a breve, perché nei concessionari americani saranno disponibili a partire dai primi mesi del 2024, un inizio che non escludiamo possa presto coinvolgere anche la cugina, la 500 Abarth elettrica, che verrà svelata in anteprima mondiale martedì 22 novembre per addentrarsi presto nel listino Fiat.

Fonte: Ufficio stampa FiatLa 500e arriva negli Stati Uniti: presentata in 3 one-off rappresentative della sua iconicità.
500e: le one-off firmate Armani, Kartell e Bvlgari

E così, a pochi giorni dalla presentazione della cambiamento gamma Abarth 2023, negli Stati Uniti i clienti possono prepararsi ad accogliere la 500e, il cui debutto ufficiale è previsto per il prossimo anno, al Los Angeles Auto Show 2023 a cui seguirà la disponibilità delle prime unità nel primo trimestre del 2024, come sottolineato da Olivier Fracois sul palco durante la conferenza stampa relativa. In questa stessa occasione, a riflettere alcuni dei principi che caratterizzano il marchio e l’Italia stessa, le tre 500e one-off firmate Armani, Kartell e Bvlgari. Si tratta di un terzetto di auto simbolo, che rappresentano e incarnano le tre anime della 500e: moda, design e lusso.

La 500 Giorgio Armani è nel segno della sartorialità e della sostenibilità, rispecchiati in una vernice opaca con effetto seta dal colore grigioverde, con il logo GA a caratterizzare i cerchi e la capote, e coi rivestimenti dei sedili in pelle naturale impreziositi da vari dettagli caratteristici della lavorazione artigianale. Fra le peculiarità della 500 Kartell, segno visivo del design industriale italiano, il “colore monoblock”, il blu Kartell con effetto specchio, o ancora il pattern Kabuki per gli interni, ove il minimalismo è protagonista.

Ultima ma non per importanza la one-off B.500 “MAI TROPPO” di Bvlgari, un’auto-gioiello con interni impreziositi da dettagli e finiture uniche, una vernice micalizzata color “saffron” e i sedili in pelle con pattern “Diva”, con dettagli dorati e inserti in foulard. La ciliegina? Le tre pietre di ametista, topazio e citrino, incastonate in una spilla removibile posta al centro del volante.