HomeUncategorizedsui social aveva raccontato delle minacce di lui

sui social aveva raccontato delle minacce di lui

Alexandra Mursalova, 25 anni, psicologa e sex-coach russa è stata uccisa con dieci coltellate sulla testa dal marito “geloso”. Non pago, il 24enne Rustam Mursalov ha poi lanciato il corpo della moglie dal 13mo piano del grattacielo, da un’altezza di circa 40 metri.   

Alexandra Mursalova, la famosa sex coach russa uccisa dal marito

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, Mursalov ha confessato di aver commesso l’assassinio per “gelosia”. Mursalova, mamma di due figli, a San Pietroburgo aveva un giro di clienti facoltosi. Affermava di poter “insegnare alle persone come amare. Capisco il problema in 15 minuti e risolvo tutto in quattro incontri”.  

Il matrimonio, prima che la giovane fosse uccisa, era in crisi. Sui social media, alle migliaia di follower Mursalova raccontava dettagli spaventosi sulle minacce del marito. Di recente aveva pubblicato un post in cui affermava che Mursalov aveva minacciato di accoltellare lei e i figli, di sette e due anni.

“Ha bussato alla porta, dicendo che mi avrebbe ucciso e poi avrebbe lanciato i bambini dalla finestra”, aveva scritto la 25enne. “Con i bambini abbiamo cambiato appartamento, ma da allora lui viene tutte le sere, bussa alla porta, chiama al citofono, ci sveglia e i nostri figli sono spaventati”.

Non è noto se la giovane madre avesse denunciato il marito alla polizia o cercato protezione dalle autorità. Ma aveva rassicurato i follower scrivendo che sapeva come affrontare la situazione. In alcuni post aveva spiegato che il marito era geloso dei suoi guadagni, le aveva detto: “Il denaro rovina tutto. Un giorno dovrai scegliere, o me o i soldi”. 

La 25enne scriveva disperata: “Amo mio marito, ma non sono pronta a rinunciare ai miei desideri e ai miei sogni”. In un altro post aveva commentato: “C’è una via d’uscita? Credo che dovrò trasferirmi in Europa. Al diavolo questi criteri russi secondo cui una donna “dovrebbe” comportarsi sempre in un certo modo”. 

Il brutale omicidio di Alexandra Mursalova

Dopo aver ucciso la moglie, secondo i media locali Mursalov inizialmente è fuggito e in seguito si è consegnato alla polizia. Mash media, citando delle fonti delle forze dell’ordine,  ha riferito che nel corso dell’interrogatorio il 24enne ha confessato di aver “pianificato l’omicidio della moglie. Ha preso un coltello e ha portato i bambini dai parenti così che non fossero presenti alla tragedia”, hanno detto le fonti. 

“La sera del 21 settembre ha aspettato che la moglie rientrasse ed è arrivata in compagnia di un uomo. “E’ seguita una colluttazione e l’altro è scappato. Rimasto solo con la donna l’ha accoltellata 10 volte”. Mursalov ha poi lanciato il corpo della donna dal 13mo piano nonché la giacca macchiata di sangue.