HomeUncategorizedGratta e vinci vincente e rubato, che fare in caso di furto...

Gratta e vinci vincente e rubato, che fare in caso di furto e che succede se il ladro prova a ritirare la vincita?

Che fare se mi rubano un biglietto vincente del gratta e vinci? La vicenda del tabaccaio di Napoli ha riportato in auge un tema sempreverde. Come beccare i ladri di tagliandi vincenti? Possono ritirare la vincita al posto nostro? Le risposte fortunatamente mettono al riparo i legittimi proprietari.

Gratta e vinci vincente e rubato, che fare in caso di furto?

Innanzitutto, anche se sembra banale dirlo, bisogna denunciare il furto del biglietto di gratta e vinci. In questo modo l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli può bloccare la riscossione del tagliando. La denuncia da presentare alle forze dell’ordine è contro ignoti.

Il reato di furto, previsto all’articolo 624 del Codice penale, è punibile a querela della persona offesa entro 3 mesi dal fatto.

Che succede se il ladro prova a riscuotere il biglietto vincente del gratta e vinci?

Se il ladro, o chi per lui, prova a riscuotere la vincita, naturalmente non potrà farlo. La riscossione è stata precedentemente bloccata dalla succitata Agenzia. Anzi, a quel punto, sarà un gioco da ragazzi per le forze dell’ordine rintracciarlo.

Il colpevole, se identificato e fermato, rischia un processo penale e la reclusione in carcere da 6 mesi a 3 anni, salvo il ricorso di circostanze aggravanti come il furto commesso sui mezzi di trasporto pubblici o con raggiri e violenza.