HomeUncategorizedBimbo di 3 anni morto a Napoli dopo caduta dal balcone, non...

Bimbo di 3 anni morto a Napoli dopo caduta dal balcone, non è stato un incidente: fermato un 38enne

La polizia ha fermato un uomo di 38 anni ritenuto gravemente indiziato dell’omicidio del piccolo Samuele Gargiulo, 3 anni, avvenuto venerdì 17 settembre in via Foria, a Napoli. Il provvedimento è sottoposto al giudizio di convalida del giudice. Il piccolo è morto precipitando dal balcone facendo un volo di oltre dieci metri: inizialmente di era ipotizzato che si fosse trattato di un tragico incidente. 

Bimbo di 3 anni muore dopo caduta dal balcone a Napoli

Il bimbo di tre anni era sul balcone della sua abitazione di un antico edificio che affaccia su via Foria, a Napoli. Molto probabilmente, secondo le prime ipotesi, si era arrampicato sulla ringhiera dell’appartamento al terzo piano dove viveva con i genitori, si è sporto ed è precipitato al suolo. Per lui, dopo un volo di quindicina di metri, non c’è stato nulla da fare. Trasferito al vicino ospedale “Vecchio Pellegrini”, i medici, infatti, non hanno potuto fare altro che costatarne il decesso.

Prima ipotesi era incidente

Il fatto è accaduto poco prima delle 13 di venerdì 17 settembre. Il piccolo, secondo le prime ricostruzioni, era in casa con la mamma, incinta all’ottavo mese. L’esatta dinamica dell’incidente è ancora in fase di ricostruzione da parte degli investigatori che nel pomeriggio di ieri hanno sentito i genitori del piccolo, nato nel 2017 e primo figlio della coppia. Sull’ampia balconata non c’erano sedie o altri appigli.

I soccorsi, allertati da alcuni esercenti, sono stati immediati ma le condizioni del bimbo sono apparse subito disperate. Sul posto sono giunti gli uomini della polizia ed una ambulanza che, scortata dagli agenti motociclisti, si è diretta a tutta velocità verso il Vecchio Pellegrini, dove poi si sono recati anche diversi familiari. Per ore i poliziotti della scientifica, dopo aver transennato l’intera zona, hanno eseguito i rilievi del caso.