HomeUncategorizede intervista pure uno dei talebani VIDEO

e intervista pure uno dei talebani VIDEO

Tolo News mette una donna a condurre il telegiornale. L’emittente afghana decide di sfidare i talebani che hanno appena preso il potere. Un chiaro segnale nei confronti di chi invece ritiene che le donne non dovrebbero apparire in pubblico, se non per ruoli marginali e secondari. Per chi ancora pensa che la donna sia un oggetto di proprietà di un uomo. 

Aggiornamento ore 14.48

Non solo Beheshta Arghand ha condotto il tg, ma ha anche intervistato uno dei portavoce dei talebani.

Tolo News mette una donna a condurre il telegiornale

Tolo News, uno dei principali media afgani, riporta a condurre sullo schermo una donna. Il caporedattore dell’emittente, Miraqa Popal ha pubblicato un tweet che mostra una presentatrice che intervista dal vivo in studio un membro del team medico talebano. Il giornalista ha anche pubblicato separatamente una foto che mostra una donna con lo hijab, il velo islamico che copre i capelli e il collo della donna, lasciando scoperto il viso, che partecipa a una riunione mattutina in redazione.

Tolo News ha mandato in onda un’intervista a Maulvi Abdulhad Hemad condotta dalla giornalista Beheshta Arghand. Durante il colloquio è stato chiesto al funzionario dei talebani della situazione di Kabul e delle perquisizioni casa per casa in città. “La gente non dovrebbe sentirsi minacciata dai talebani; siamo qui per proteggerli”, ha risposto Hemad, che ha chiesto agli afghani di non lasciare il loro Paese. Anche la giornalista di Tolo News, Hasiba Atakpal, ha riferito della situazione a Kabul con un collegamento dal bazar, affermando che “il numero di donne in città è diminuito dall’ingresso dei talebani”.

Donne assenti dalla tv da quando i talebani sono entrati a Kabul

Le donne sono state notevolmente assenti da tutti i principali canali di notizie afgani da quando i talebani hanno preso il controllo della capitale Kabul domenica. Dalla stazione televisiva nazionale afgana è stato un uomo, seduto di fronte alla bandiera dei talebani, a condurre il notiziario.