HomeUncategorizedAcqua, oro blu, sale la febbre, il mercato investe, nascono i future...

Acqua, oro blu, sale la febbre, il mercato investe, nascono i future spinti da roghi dolosi e piromani assassini

Acqua, sulla spinta del caldo, è il nuovo oro, oro blu. Vediamo perché. Non ha fatto mai così caldo. In provincia di Siracusa record storico europeo: 48,8 gradi. La volta prossima – dicono gli esperti -saranno 50. Peggio dei 48 gradi registrati ad Atene il 10 luglio 1977. Roghi dolosi devastano il Sud, già tre morti. Sei da giugno. È caccia ai piromani. 

Sindaci e vescovi tuonano: “I piromani sono assassini“. Ovvio. Si è fatta sentire anche Legambiente, con insolita durezza. “È una catastrofe“. E ha scritto a Draghi, invocando un suo intervento. Aumentano le città da bollino rosso.

Il nostro Paese “ è un punchingball climatico” dice Antonello Pausini fisico del clima in forza al CNR (Consiglio Nazionale  delle Ricerche). 

Un allevatore padano mi ha detto: “. Non soffrono soltanto gli uomini, soffrono anche gli animali. Come affronto il grande caldo nelle stalle? Con ventilatori,doccette, condizionatori e pasti leggeri. Certo i costi salgono, consumiamo  più acqua ed energia. Nei campi poi è una battaglia senza fine. Dobbiamo scongiurare , attraverso l’irrigazione, lo stress idrico delle colture, in primis mais e soia che sono le colture più esigenti di acqua”.

Brucia il Mediterraneo. Anzi il mondo. Dal Canada alla Siberia. Da noi, in una sola notte e fino al pomeriggio, i pompieri sono stati impegnati in 600 incendi.

Questi incendi sono stati sottovalutati. Sono dolosi. Spegni da una parte e ripartono dall’altra. Restano un panorama spettrale e danni alle aziende. È un problema prioritario . Uno in più. Non bastavano i malati di Covid che prima fanno i fighi e poi, colpiti dal virus perché non vaccinati, gravano sul sistema sanitario alla faccia di milioni di fessi che invece rispettano le regole. E pagano anche per loro.Assurdo, ma così va questo nuovo mondo.

Acqua, il caldo record ne spinge al rialzo il valore

Sale la febbre dell’oro blu. Sissignori, il mercato investe nell’acqua.  Con il mondo in fiamme è evidente che investire sull’acqua è un passo inevitabile.

Con tutto questo patatrac (siccità, temperature roventi), la domanda di acqua è destinata ad aumentare  di un 10% nel giro di vent’anni. Così dicono gli esperti e talune leggende di Wall Street. Stanno puntando su questo asset con una risolutezza indemoniata. È partita la corsa per garantirsi per tempo i diritti sulle risorse idriche indispensabili alla vita umana, alla produzione agricola e industriale.

L’indice Usa è balzato del 44% in soli 12 mesi. Da tempo sul mercato sono disponibili Etf e fondi che investono su questi  megatrend attraverso titoli di aziende attive nelle infrastrutture, nella installazione, nella gestione delle reti di approvvigionamento, nella produzione di tecnologie per il trattamento e la sanificazione delle acque. Nella importante piazza di Chicago ( la maggiore al mondo per i contratti a termine ) hanno quotato il primo future sull’acqua – come ha ben spiegato l’esperta Cinzia  Meoni – in un puro prodotto finanziario.

Come il petrolio, il caffè, il succo di arancia. Per ora si tratta di un mercato piccolo.  Per ora. È il caso di ricordare che nel mondo un miliardo di persone non ha tuttora accesso a fonti di acqua pulita. Un gap inaccettabile . Perché l’acqua è la materia della vita. Non esiste vita senza acqua.