HomeUncategorizedvince il colombiano Uran, primo in classifica Carapaz, domenica finale

vince il colombiano Uran, primo in classifica Carapaz, domenica finale

Giro della Svizzera, la penultima tappa è stata vinta dal colombiano Rigoberto Uran. Ha stravinto la crono scalata del Giro della Svizzera ( penultima tappa) con una prestazione d’altri tempi, coraggiosa e spericolata. In  discesa, è stato calcolato, ha fatto gli 85 km/h.

Secondo Alaphilippe e terzo Mader. Quarto, a 54” dal vincitore, un tenace Richard Carapaz che conserva la maglia di leader della classifica generale. Quinto Doumoulin.

Bene gli italiani con due uomini nella top ten del Giro della Svizzera : Cattaneo sesto , Pozzovivo settimo.

Cronometro di 23,2 km insolita, tracciato non di semplice interpretazione: neve ai lati, salite e discese, vento fino a 16 km/h, temperatura anche sotto i 10 gradi. E troppi corridori al risparmio di energie pensando al duro finale.

La salita dell’Oberlappass (9,5 km al 6,5% con picchi al 9%) ha fatto inevitabilmente selezione. Questa tappa anomala ( da Disentis-Sedrun a Andermatt, stazione sciistica nel cantone di Uri, a 1500/1750 metri s.l.m.) sarà ricordata a lungo per le sue caratteristiche.

Domenica 13 giugno la conclusione, con una novità dell’ultima ora. Si farà  certamente il San Gottardo ma da un versante diverso. Le  autorità locali non hanno dato il permesso – all’ultimo momento – di transitare sulla superstrada.

Così i corridori saranno deviati sul vecchio tracciato  della Val Tremola che presenta 13 km di pavé. Una ascesa  certamente più suggestiva  ma con un picco di pendenza al 12%.

Altra novità: il campione del mondo Alaphilippe –  che ha fatto regolarmente la cronometro – è tornato in serata in Francia perché vuole assistere alla nascita del figlio primogenito (previsto per lunedì 14).

Il Giro della Svizzera è breve ( 8 tappe, 1.025,2 km ) ma di lunga tradizione. È considerato l’anticamera del Tour de France  ( 26 giugno-18 luglio  2021 ). Questa è l’edizione n.84 con due cronometro. In lizza le migliori squadre.  Ci sono tutte.

Dodici gli italiani al via tra cui Pozzovivo, Mattia Cattaneo, Matteo Fabbro, Antonio Nibali, fratello di di Vincenzo.

Di notevole livello le squadre. A cominciare dalla corazzata britannica Ineos-Grenadiers.  E poi Quik Step, Jumbo Visma, UAE Emirates, Alpecin-Fenix, Bora-Hansgroe, Bahrain Victorius, AG 2R Citroen, Movistar, Astana , Groupama, Cofidis, Lotto Soudal, la Nazionale Svizzera.

I VINCITORI DELLE PRECEDENTI TAPPE – Stefan Kung, Mathieu Van der Poel ( doppietta, seconda e terza frazione ), Stefan Bissegger, Richard Carapaz, Andreas Kron. Carapaz , vincendo la quinta tappa (Gstaad-Leukerbad, 172 km), è diventato il leader della classifica generale. Che manterrà fino al podio finale.

ALBO D’ORO – Pasquale Fornara , piemontese di Borgomanero, per qual è tempo gregario di Fausto Coppi, ha vinto il Giro della Svizzera quattro volte ,Rui Costa cinque ( record ). Ma grandi nomi del ciclismo mondiale hanno inciso il loro nome nel marmo della corsa elvetica. Come Kubler nel 1942, Bartali due anni consecutivi ( 1946,1947 ), la doppietta di Kobler (1953, 1955 ),   Bitossi ((1955 ), Motta ( 1967 ) Merckx  ( 1974 ), Saronni  ( 1982 ),  Garzelli (1998 ), Cancellara ( 2009 ). E poi la doppietta consecutiva del portoghese Rui Costa (2013, 2014 ) che si è ripetuto con una strepitosa tripletta  ( 2012, 2013, 2014), Bernal ( 2019). L’anno scorso non si è disputato.

CLASSIFICA GENERALE 1. Carapaz; 2. Uran a 17”; 3. Alaphilippe 39”; 4. Schachmann 1’07”; 5. Fuglsang 1’15” 6. Woods 3’10”; 7. Pozzovivo 3’16”; 11. Cattaneo 4’43”