HomeUncategorizedazzurri primi nel girone, agli ottavi Austria o Ucraina

azzurri primi nel girone, agli ottavi Austria o Ucraina

L’Italia batte il Galles per 1-0 e va agli ottavi dell’Europeo da prima del girone: ecco le pagelle della partita. Il gol vincente è stato segnato da Pessina al 39′. L’Italia di Mancini troverà agli ottavi l’Austria o l’Ucraina. Il Galles si qualifica come seconda, superando la Svizzera per la migliore differenza reti. La classifica finale del girone: Italia 9, Galles 4, Svizzera 4, Turchia 0. 

Euro 2020: risultati, classifiche gironi, accoppiamenti, classifica marcatori, prossime partite

Le pagelle dell’Italia

Donnarumma 6: il più classico dei 6 politici: mai impegnato veramente, e non è la prima volta in questo Europeo. (Sirigu senza voto).

Toloi 6,5: solidità e massima concentrazione, non teme confronti e sa adattarsi alla grande. Granitico. 

Bonucci 6,5: il leader difensivo per antonomasia ma sbaglia qualche lancio di troppo. Mancini lo sostituisce e lo tiene caldo per il prossimo turno. (Acerbi 6: prende le misure e sbaglia nell’unica vera occasione dei gallesi). 

Bastoni 6,5: tiene Bale sempre all’ombra, lo copre, lo marca stretto e lo annulla. Presente e futuro. 

Emerson 6: tenta l’imitazione, ma Spinazzola al momento è un’altra cosa. Spinge meno e l’Italia gioca molto più spesso dal lato opposto al suo. Onesto. 

Pessina 7,5: la sua giornata, alla ricerca di una cornice per la foto del suo gol decisivo. Tanta sostanza, tempi di inserimento e intelligenza. Il ragazzo c’è. (Castrovilli senza voto).

Jorginho 6,5: è tutta questione di testa, e lui ha sia quella che il piede. Per un po’ i gallesi lo marcano stretto, poi lo mollano e gioca come lui sa fare. Indispensabile. (Cristante senza voto).

Verratti 6,5: di ritorno dall’infortunio, e la condizione non può essere delle migliori. Fornisce l’assist a Pessina e tiene gli occhi puntati sulla parte giusta del campo, quella davanti a lui: cerca la giocata vincente e gioca con la consapevolezza di avere un piede diverso dagli altri. Regista. 

Bernardeschi 7: una delle sue partite migliori: tenta la giocata, il tiro e il dialogo con i compagni. A fermarlo è solo un palo su punizione. In Nazionale è un altro giocatore. (Raspadori senza voto).

Chiesa 7: determinazione, corsa e talento: a destra o a sinistra cambia poco, imprevedibile e con la voglia di chi vuole spaccare il mondo, sempre. Prova a prendermi. 

Belotti 5,5: impegno, voglia e poco altro, lotta tra le maglie difensive dei gallesi ma la giocata vincente non la trova mai. Rimandato.  

Mancini 8,5: sa quello che deve fare, sa che possono giocare tutti perché su ognuno dei calciatori c’è la sua firma. La sua Italia non prende gol e propone un gioco votato all’attacco. Se siamo tornati a gioire per gli azzurri è anche e soprattutto merito suo. 

Le pagelle del Galles

Ward 5,5; Rodon 6,5, Ampadu 4,5, Gunter 6; C. Roberts 5,5, Allen 5 (86′ Levitt s.v.), Morrell 5 (60′ Moore 5,5), N. Williams 6 (86′ Davies s.v.); Bale 5 (86′ Brooks s.v.), Ramsey 5, James 6 (74′ Wilson 5). Ct: Page