HomeTecnologiaIl primo volo su Marte: pieno successo per l’elicottero Ingenuity della Nasa

Il primo volo su Marte: pieno successo per l’elicottero Ingenuity della Nasa

L’elicottero Ingenuity ripreso dal rover Perseverance durante il suo volo (Nasa via Ap)

Arrivato su Marte settimane fa con il potente rover Nasa Perseverance, sulla sua pancia per la precisione tipo marsupio di canguro, si è poi staccato e ha passato vari giorni a caricare le batterie tramite le celle solari, a testare software e hardware. Dopo un reset iniziale, tutto è andato per il meglio e oggi ha potuto spiccare il primo, molto limitato volo, cui ora ne seguiranno altri, più audaci e lunghi.

Sospeso su quattro leggerissime gambe sta una specie di scatola da scarpe, come dimensioni, con il motore e il cervello di Ingenuity, che è dotato necessariamente di grande autonomia e intelligenza dato che deve fare tutto da solo, per via della distanza che rende impossibile governare i mezzi su Marte in tempo reale.

Meno di un metro il tutto in altezza, 1,8 chilogrammi il peso sulla Terra, ridotto su Marte ovviamente che ha una gravità pari al 38% di quella terrestre, 1,2 metri la misura delle due pale controrotanti.

Quindi: pesa meno che sulla Terra, ma lì l’atmosfera è molto più rarefatta e i conti fatti hanno richiesto che i due rotori girassero oggi a 2500 giri minuto, un’enormità se si pensa che gli elicotteri terrestri arrivano massimo a 500. Ma tutto è andato al meglio e anche l’assetto durante il volo è stato perfettamente mantenuto.

Prospettive marziane

Che ci aspetta ora, ci si può chiedere. Questo, è bene specificarlo, è solamente un esperimento, un dimostratore insomma, del costo di 85 milioni di dollari, e ora deve far capire ai tecnici Nasa se sarà possibile fare voli più lunghi per esplorare il pianeta.