Generale2016 e 2020 gli anni più caldi dal 1880

2016 e 2020 gli anni più caldi dal 1880

-

Rome
cielo sereno
22.7 ° C
23.9 °
21.6 °
95 %
1.5kmh
0 %
Dom
33 °
Lun
35 °
Mar
34 °
Mer
36 °
Gio
31 °

Un grafico della Nasa mostra la variazione della temperatura della Terra mostrando che 19 sui 20 anni più caldi di sempre si sono verificati dopo il 2000. L’unico anno caldo prima di questa data è stato infatti solo il 1998. 

L’anno 2020 e il 2016 sono stati gli anni più caldi mai registrato dall’inizio dello studio condotto dall’Agenzia spaziale statunitense che risale al 1880. La serie temporale mostrata nel video fa vedere chiaramente i cambiamenti. Il blu scuro indica le aree più fresche della media, il rosso scuro indica invece quelle più calde rispetto alla media.

Nasa, anni da 2013 a 2020 più caldi mai registrati

Il periodo compreso fra il 2013 e il 2020 corrisponde ai sette anni più caldi mai registrati, secondi i dati del Goddard Institute for Space Studies (GISS) della Nasa. In attesa di capire come il 2021 si collochi in questo andamento, per il direttore del GISS Gavin Schmidt, si tratta di un “trend sul lungo periodo”, che caratterizza “la drammatica tendenza al riscaldamento in atto”.

Perché il 2016 e il 2020 sono stati gli anni più caldi

Diverse le cause per le quali i due anni finora più caldi si contendono il primato: “il 2016 ha ricevuto un forte impulso da El Nino”, sottolinea Schmidt, e “la mancanza di un assist simile nel 2020 dimostra che il clima continua a scaldarsi per effetto dei gas serra”.

Due sono i fenomeni che hanno influito maggiormente sulle temperature del 2020: gli incendi in Australia e la pandemia di Covid-19.Gli incendi che hanno segnato la prima metà del 2020 hanno prodotto così tanto fumo da ridurre la radiazione solare e raffreddare leggermente l’atmosfera.

Al contrario, i vari lockdown imposti nel mondo dalla pandemia hanno ridotto il particolato atmosferico in molte regioni, permettendo a una maggiore quantità di raggi solari di raggiungere la superficie terrestre: ciò avrebbe determinato un riscaldamento piccolo ma potenzialmente significativo.

Ultime Notizie

metà degli italiani teme di restare senza acqua

Emergenza idrica. Quasi la metà degli italiani (46%) teme di restare senza acqua. È quanto...

Formula 1, Gp Inghilterra, domenica 3 luglio, ore 16, dove in tv

Formula 1, Gp d’Inghilterra, domenica thrilling a Silvertone (ore 16).  Ferrari contro tutti. O la va...

Del Vecchio, il testamento: l’impero diviso per otto parti uguali. C’è anche Rocco Basilico

E’ ripartito in parti uguali tra la moglie e i figli, l’assetto societario della Delfin, la cassaforte della famiglia Del Vecchio. Lo rende popolare la stessa Delfin, a seguito dell’apertura delle disposizioni nel testamento di Leonardo Del Vecchio, distrutto lo passato 27 giugno. Sia la moglie, Nicoletta Zampillo Del Vecchio, che i figli, compreso Rocco […]

Vicenza, muore per mountaper bike: non si accorge del filo spperato, vola nel dirupo per 4 metri

Un 63enne di Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, è morto in seguito ad una violenta caduta con la sua mountain bike. L’incidente è avvenuto lungo una strada silvestre della Valmaron, nella zona dell’Altopiano di Asiago. Muore in mountain bike: sbalzato per diversi metri dietro schianto su filato spinato L’uomo era in passeggiata insieme […]

Covid, il bollettino di al giorno d’oggi 2 luglio: 84.700 nuovi casi, 63 morti, in aumento ricoveri e terapie intensive

Sono 84.700 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati di al giorno d'oggi 2 luglio del bollettino del governo della salve. Ieri erano stati 86.334. Le vittime sono invece 63, in calo rispetto alle 72 di ieri. Bollettino al giorno d'oggi, tasso di positività al 26% Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici […]

Tour de France ribaltati nella seconda tappa in Danimarca: alloro aJacobsen, Van Aert è la nuova maglia gialla

Ribaltone al Tour de France. L’olandese Fabio Jacobsen, 26 anni, freccia del team Quick Step, ha vinto la seunitamenteda pausa danese del Tour de France unitamente una volata potente, coraggiosa, unitamentevulsa, tattica. A 300 metri dal traguardo era in settima positura. Improvvisamente si è spalancato un corridoio l’ha infilato rifilando una mostruoso gomitata a Sagan. […]

Devi leggere

Potrebbe piacerti ancheIMPARENTATO
Consigliato a te